Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

news

Cerca

Sci da fondo

Prosegue la preparazione della squadra di sci di fondo del Comitato FISI AOC, che si sta svolgendo in due gruppi separati, uno cuneese e l’altro torinese, per ridurre al minimo i rischi legati all’emergenza covid-19, mettendo giustamente al primo posto la salute degli atleti. La scorsa settimana si è svolto un doppio appuntamento per i giovani fondisti piemontesi. Il 30 settembre otto fondisti cuneesi si sono allenati a Roaschia, sotto lo sguardo attendo dei tecnici Andrea Gola e Matteo Giordan. Assenti Giorgia Salvagno (Valle Pesio) ed Elisa Gallo (Entracque), hanno partecipato alla giornata di allenamento soltanto atleti di sesso maschile: Martino Carollo (Entracque), Lorenzo Castoldi (Entracque), Andrea Gastaldi (Valle Pesio), Samuele Giraudo (Valle Stura), Davide Ghio (Entracque), Alberto Rigaudo (Entracque), Gabriele Rigaudo (Entracque) e Filippo Tranchero (Valle Pesio). I torinesi si sono invece incontrati a Pragelato il 4 ottobre. Gli allenatori Andrea Gola e Francesco Ottino hanno convocato cinque atleti: Irene Negrin (Prali), Beatrice Laurent (Sestriere), Raoul Bertalotto (Sestriere), Simone Negrin (Prali) e Stefano Menusan (Sestriere).

Alla vigilia dell’ultima fase della preparazione abbiamo chiesto all’allenatore Matteo Giordan di fare il punto della preparazione sulla fase estiva che si è appena conclusa, per capire anche come ci si è mossi in un periodo storico difficile a causa dell’emergenza covid-19. «Seguendo le linee guida federali e i protocolli di sicurezza nel rispetto delle norme in vigore – ha affermato Giordan – siamo riusciti ad avviare l’attività attraverso allenamenti collegiali con micro gruppi da inizio luglio per circa ventiquattro giornate complessive di allenamento per ogni atleta. Inizialmente abbiamo diviso la squadra in tre macro aree di lavoro: due nel cuneese e una nel torinese. I gruppi cuneesi sono stati seguiti da Andrea Gola e Matteo Giordan, quello torinese da Francesco Ottino, in modo da limitare al minimo i contatti tra gli atleti creando così delle piccole “bolle”. Ovviamente abbiamo utilizzato tutti i mezzi tecnologici a disposizione per confrontarci tra allenatori e con gli atleti. Da fine estate, poi, i gruppi sono diventati due, uno cuneese e l’altro torinese. A fine agosto, abbiamo anche avuto la possibilità di svolgere alcuni test tutti assieme sfruttando dei larghi spazi all’aperto come campi di calcio o piste d’atletica. Ora, con l’inizio della scuola, abbiamo cambiato la programmazione andando ad aumentare il numero di allenamenti intensivi».

A novembre sono in programma due raduni sulla neve, a inizio e metà mese. Essi sono ancora in fase di definizione, in quanto molto dipenderà dal calendario delle gare, non ancora ufficializzato dalla Fisi, dalla situazione della neve e ovviamente anche dall’evolversi dell’emergenza covid-19.
Leggi tutto: MATTEO GIORDAN FA IL...

Sono settimane piuttosto impegnative per Lorenzo Romano. Il fondista del Centro Sportivo Carabinieri, nativo di Demonte, ha partecipato a un lungo raduno di due settimane con il gruppo “Milano Cortina 2026” della nazionale, guidato da Fulvio Scola e Renato Pasini, del quale fa parte.
Dal 6 al 12 luglio il classe ’97 cuneese e i compagni di squadra Anna Comarella, Caterina Ganz, Francesca Franchi, Martina Bellini, Cristina Pittin, Stefan Zelger, Michael Hellweger, Paolo Ventura, Simone Daprà, Luca Del Fabbro e Davide Graz, si sono allenati a Predazzo insieme agli atleti della Squadra A, guidata da Federico Pellegrino e Francesco De Fabiani, effettuando anche dei test sulla sprint.

Dal 12 al 19 luglio, poi, i gruppi si sono divisi, con i big azzurri ad Anterselva e il gruppo Milano Cortina 2026 a Lavazè. Nel programma, ai 1800 metri della località trentina, tanto skiroll grazie alla pista appena asfaltata, un test sui 15km, ma anche camminate e corsa in montagna, corsa balzellata, tanti allenamenti lunghi e palestra.

Concluso il raduno, qualche giorno di scarico a casa, poi per Romano un nuovo viaggio in Trentino, questa volta a Rovereto, dove il 23 luglio, presso il CeRism, effettuerà i classici test atletici sul tappeto. Successivamente il ritorno a casa, ancora qualche giorno per recuperare un po’ di energie, prima di ripartire la settimana successiva verso la Toscana, quando il Gruppo Milano Cortina 2026 di Scola e Pasini si allenerà presso il Centro CONI di Tirrenia insieme agli altri atleti del folto gruppo Milano Cortina 2026, quelli guidati di Simone Paredi.

Leggi tutto: AL TERMINE DELLE DUE...

Una doppia bella soddisfazione per Samuele Giraudo, classe 2003 dello Sci Club Valle Stura, che è stato selezionato quest’anno sia per la nazionale di skiroll che per quella di sci di fondo. Lo scorso maggio, infatti il giovane di Vinadio è stato inserito dalla FISI nella Squadra Giovani della nazionale di skiroll, diretta da Michel Rainer ed allenata da Emanuele Sbabo. Un mese dopo è arrivata poi la seconda soddisfazione, l’ingresso nel Gruppo Atleti di Interesse Nazionale dello sci di fondo, seguito dal cuneese Paolo Rivero, anche allenatore della nazionale juniores femminile, che dovrebbe effettuare alcuni raduni in autunno, se la situazione legata alla pandemia di covid-19 dovesse permetterlo. Quest’ultima è la certificazione degli ottimi risultati ottenuti lo scorso anno in quella che per il giovane della Valle Stura è stata la prima stagione nella categoria Aspiranti. Di tutto questo Giraudo ha parlato nell’intervista rilasciata all’ufficio stampa del Comitato FISI AOC.

Ciao Samuele. Una bella soddisfazione per te aver ottenuto questa doppia convocazione.
«Sicuramente rappresenta un ottimo punto di partenza. Sono molto felice di essere entrato nella nazionale di skiroll, in quanto mi diverto molto l’estate a gareggiare sulle rotelle. Anche l’ingresso nel gruppo AIN è molto positivo, perché mi consentirà di allenarmi e avere un confronto con altri giovani atleti che in ambito nazionale affronterò nel corso della stagione. È molto positivo essere stato inserito in entrambi i gruppi».

Come sei arrivato alla nazionale di skiroll?
«Da sempre ci alleniamo sugli skiroll in estate, in quanto sono propedeutici allo sci di fondo, disputando anche alcune gare importante come il Criterium a Verrayes. Mi piacciono particolarmente le gare sui circuiti come Forni Avoltri, perché ricordano molto lo sci di fondo, e anche le sprint, ma non quelle da cento metri che non ho mai fatto. Nella passata stagione ho ottenuto degli ottimi risultati in queste gare, ma anche in salita mi sono trovato piuttosto bene, così hanno deciso di chiamarmi. Sono felice, trovo lo skiroll molto divertente».

Nello sci di fondo sei riuscito a guadagnarti il gruppo AIN grazie alle tue buone prestazioni. Non male per un giovane che nella passata stagione era al primo anno Aspiranti.
«È stata secondo me un’ottima stagione, perché era complicato prendere subito i ritmi della nuova categoria, ma anche le distanze, più lunghe rispetto agli Allievi. Mi sono difeso bene soprattutto nelle sprint, ma anche nelle distance in classico mi sono fatto valere. Alla vigilia della stagione, insieme al mio allenatore Andrea Gola ci eravamo posti l’obiettivo di chiudere nella top ten della Coppa Italia. L’ho ampiamente raggiunto, terminando settimo. Sono riuscito ad essere regolare per tutta la stagione».

Anche se è presto per parlare di obiettivi in vista del prossimo anno, è facile immaginare che vorrai fare ancora meglio, dal momento che sarai al secondo anno Aspiranti.
«Certo, gli obiettivi sono per forza diversi e più alti. Cercherò di alzare l’asticella, magari guadagnando posizioni nella classifica generale della Coppa Italia e cercando di conquistare un podio agli italiani. Inoltre un obiettivo è la qualificazione agli EYOF di Vuokatti».

Com’è stata la ripresa degli allenamenti dopo la lunga pausa?
«Abbiamo iniziato più tardi rispetto al solito, ma sono riuscito comunque a tenermi in forma durante la quarantena. Anche se sono un atleta dello Sci Club Valle Stura, vado spesso ad allenarmi in Valle Pesio, grazie ad Andrea Gola, che vuole consentirmi di allenarmi insieme ad altri giovani del Comitato Alpi Occidentali, visto che in Valle Stura sono da solo. In questa maniera posso sempre tenere stimoli e motivazioni alte. Allenarmi da solo alle lunghe diventerebbe pesante, meglio farlo insieme agli altri, in particolare per i lavori ad alta intensità».

Tornando indietro nel tempo, puoi raccontarci come hai iniziato?
«Nei primi anni facevo discesa nelle piste vicino casa. Mia mamma, però, è un’ex fondista, così quando avevo dieci anni ha voluto farmi provare la disciplina che più le sta a cuore ed è stato amore al primo istante. Amo in particolare il fatto che le gare siano lunghe e non si concludano subito, come nello sci alpino. Sento di poter sempre esprimere tutto me stesso. Inoltre io amo faticare».

Qual è il format di gara e lo stile che preferisci?
«Senza dubbio preferisco le distance in classico, nelle quali riesco a esprimermi al meglio. Quest’anno sono migliorato molto anche nelle sprint in skating».

Quale ritieni sia il tuo punto di forza e dove devi maggiormente migliorare?
«Certamente devo lavorare molto sulla tecnica libera, ma essendo giovane ho ancora tanti margini di crescita anche in tecnica classica. Per quanto riguarda il mio punto di forza, credo sia caratteriale, perché sono una persona che non si arrende mai e anche quando qualcosa non va cerco di trarne un insegnamento in ottica futura, per non rischiare di ripetere gli stessi errori».

Doppia nazionale, un passo certamente importante per te. Credi di avere qualcuno da ringraziare?
«Sicuramente la mia famiglia che è sempre stata al mio fianco nel corso degli anni. Inoltre dico grazie agli allenatori avuti nel Valle Stura e in particolare ad Andrea Gola che mi permette di seguirlo anche nel Valle Pesio, non facendomi così allenare da solo».

Leggi tutto: SKIROLL E SCI DI FONDO,...

La FISI ha annunciato le squadre Juniores e Atleti di Interesse Nazionale di sci di fondo per la stagione 2020/21. L’allenatore Paolo Rivero, della Valle Maira, è stato confermato all’interno dello staff tecnico azzurro. Per lui però una doppia novità, in quanto rispetto agli anni passati allenerà la squadra femminile, anziché quella maschile, affidata invece a Luciano Cardini, e inoltre avrà anche il compito di essere il responsabile del progetto Atleti di Interesse Nazionale.

Se nessun piemontese è stato inserito quest’anno nella nazionale juniores, sono ben tre i giovani fondisti del Comitato FISI AOC presenti invece nel Gruppo Atleti di Interesse Nazionale. Due di essi arrivano dallo Sci Club Entracque Alpi Marittime, sono Martino Carollo ed Elisa Gallo, mentre l’altro, Samuele Giraudo, è dello Sci Club Valle Stura e bissa così anche la convocazione nella nazionale azzurra di skiroll. I tre continueranno ad allenarsi con il Comitato FISI AOC, ma saranno seguiti da vicino dalla FISI e potrebbero a settembre svolgere anche dei raduni con gli altri azzurri. Ovviamente su quest’ultimo passaggio inciderà anche l’evolversi della situazione coronavirus e delle limitazioni.

SQUADRE GIOVANILI AZZURRI 2020/21

SQUADRA JUNIORES

Maschile: Elia Barp (2002 – Fiamme Gialle), Andrea Gartner (2002 – Fiamme Gialle), Alessandro Chiocchetti (2001 – Fiamme Gialle), Matteo Ferrari (2001 – Fiamme Oro), Luca Sclisizzo (2001 – Esercito).

Femminile: Giulia Cozzi (2001 – UBI Banca Goggi), Nadine Laurent (2003 – Gressoney), Anna Rossi (2001 – Carabinieri), Francesca Cola (2002 – Alta Valtellina), Lucia Isonni (2003 – Schilpario).

GRUPPO ATLETI DI INTERESSE NAZIONALE

Maschile: Nicolò Cusini (2001 – Livigno), Pietro Pomari (2001 – Fiamme Gialle), Bjoern Angerer (2001 – Sesvenna), Simone Mastrobattista (2002 – Fiamme Gialle), Benjamin Schwingschackl (2002 – Carabinieri), Lorenzo Moizi (2002 – Valmalenco), Martino Carollo (2003 – Alpi Marittime), Samuele Giraudo (2003 – Valle Stura), Andrea Zorzi (2003 – Ski College Veneto), Riccardo Lorenzo Masiero (2001 – Valdobbiadene), Leonardo Capelli (2013 – Clusone), Edoardo Buzzi (2003 – Carabinieri)

Femminile: Beatrice Bastrentraz (2001 – Mont Nery), Lara Centamori (2001 – Valle Vigezzo), Martina Ielitro (2002 – Pol. Le Prese), Veronica Silvestri (2002 – Livigno), Sara Hutter (2001 – Prad Raiffeisen), Elisa Gallo (2003 – Alpi Marittime), Denise Dedei (2002 – Gromo), Elena Rossi (2003 – Valtellina), Giulia Negroni (2003 – 13 Clusone).

STAFF TECNICO
Responsabile Settore Giovanile: Alfred Stauder
Allenatore Squadra Maschile: Luciano Cardini (Carabinieri)
Allenatore Squadra Femminile e Resp. AIN: Paolo Rivero (Valle Maira)
Aiuto Allenatore settore giovanile: Michela Andreola
Referente Centro Sud: Tommaso Tamburro (Barrea)
Skiman: Fabio Pasini (Esercito)

Leggi tutto: PAOLO RIVERO ALLENATORE...

Entra nel vivo la preparazione della nazionale italiana di sci di fondo in vista della stagione 2020/21. Da lunedì 15 a martedì 23 giugno l’Hotel Livrio, al Passo dello Stelvio, ospiterà gli azzurri per il primo raduno. Il direttore tecnico Marco Selle ha convocato cinque atleti della Squadra A, allenata da Stefano Saracco. Si tratta di Federico Pellegrino, Francesco De Fabiani, Maicol Rastelli, Giandomenico Salvadori e Greta Laurent. Sarà invece assente l’altro elemento della squadra, Lucia Scardoni.

Con loro ci saranno anche i tredici atleti, sette uomini e sei donne, del Gruppo “Milano Cortina 2026”, nel quale è presente anche il piemontese Lorenzo Romano (CS Carabinieri). Insieme all’atleta di Demonte, faranno parte nel gruppo anche Luca Del Fabbro, Davide Graz, Michael Hellweger, Stefan Zelger, Simone Daprà, Paolo Ventura, Caterina Ganz, Anna Comarella, Francesca Franchi, Martina Bellini, Cristina Pittin e Nicole Monsorno. A seguirli gli allenatori Fulvio Scola per la squadra maschile e Renato Pasini per quella femminile.

Sta scalpitando il fondista di Demonte, classe 1997: «L’attesa è finita, finalmente si comincia – ha affermato l’azzurro all’ufficio stampa del Comitato FISI AOCe lo si fa anche bene. Partiamo subito sulla neve, insieme alla Squadra A, un’ottima notizia per noi perché torniamo ad allenarci sugli sci. Purtroppo, a causa di quanto accaduto in questi mesi, non abbiamo avuto la possibilità di sciare in primavera, come hanno invece fatto gli atleti delle altre nazioni, in particolare del Nord Europa. Un bel vantaggio per gli altri, perché è importante fare ore sugli sci anche in questo periodo. Grazie alla FISI potremo utilizzare la pista dello Stelvio solo per noi ed allenarci bene. Sarà faticoso, ma è importante ogni tanto fare degli allenamenti in quota e sfruttare al meglio i tremila metri per una settimana. Inoltre, nonostante le norme rigide di limitazione a causa dell’emergenza coronavirus, avrò l’occasione di sciare al fianco dei big del fondo azzurro come Pellegrino e De Fabiani. Ottima cosa confrontarmi con loro e anche con i miei compagni di squadra della nazionale, visto che qui in zona sono abituato ad allenarmi da solo».

Romano troverà un nuovo allenatore, Fulvio Scola, che sostituisce in nazionale Luciano Cardini, nelle ultime tre stagioni tecnico del giovane cuneese nella nazionale Under 23: «In questa settimana avrò l’occasione di avere un primo impatto con il mio nuovo allenatore, Fulvio Scola. Sarà un ottimo modo per imparare a conoscerlo e iniziare a lavorare insieme. Per ora ci siamo sentiti soltanto per telefono e ho avuto un’ottima impressione da lui. Ci tengo, però, a ringraziare Luciano Cardini per il lavoro che abbiamo fatto assieme in questi tre anni».

Il carabiniere cuneese è entrato nel gruppo “Milano Cortina 2026”, del quale fanno parte gli azzurri sui quali la FISI punta in vista dei Giochi italiani che si svolgeranno tra sei anni. A loro viene anche richiesto di farsi già trovare pronti per la Coppa del Mondo e nei grandi eventi delle prossime stagioni: «Questa squadra ha un nome importante. Ciò è allo stesso tempo un piacere e una responsabilità, in quanto significa che la FISI punta su di me in ottica futura, come ha già fatto negli ultimi cinque anni. Sono ormai tante stagioni, prima negli Juniores e successivamente nell’Under 23, che mi alleno con Daprà, Del Fabbro, Coradazzi e successivamente anche Ventura, siamo un gruppo consolidato. È bello far parte di un progetto a lungo termine con delle ottime credenziali alla base, nel quale abbiamo anche degli obiettivi a medio termine, come Mondiali e Olimpiadi di Pechino. Ma soprattutto dovremo essere presenti il più possibile in Coppa del Mondo, al fianco degli atleti della Squadra A. Bisogna riuscire a farsi trovare pronti per abituarsi a questo livello».

La prossima stagione è piena di incertezze a causa dell’emergenza coronavirus, che potrebbe portare numerosi cambiamenti al calendario. Romano non si preoccupa: «In questo momento sono tranquillo e rilassato, concentrato soltanto sul lavoro che devo fare, perché non sono certo io a poter cambiare la situazione. Il mio unico pensiero è allenarmi al meglio senza alcuna distrazione, tanto che se mi dicessero di partire per il raduno già oggi, andrei immediatamente. Sono consapevole che nel corso della stagione dovremo essere flessibili, soprattutto in estate. Cerco di non farmi distrarre dalla cosa».

Un anno fa Romano in primavera era partito per l’Islanda, dove aveva continuato a sciare partecipando anche a una 50km. L’ultima primavera è stata ben diversa, eppure il carabiniere azzurro guarda il bicchiere mezzo pieno: «Si, mi è mancato andare sulla neve, ma non sono rimasto fermo. Anzi, appena terminato il lockdwon ho fatto una corsa di 43 km, la Marathon Trail delle Cinque Madonne votive di Demonte, in provincia di Cuneo». Con partenza e arrivo a Demonte, Romano ha toccato i vertici di una croce, composta dalle Madonne del Pino, del Ronvello, del Colletto e dei Boschi, in un anello che interseca il suo asse principale proprio alla Consolata di Festiona. È stato qualcosa di simbolico e in un certo senso propiziatorio nel periodo di pandemia da coronavirus, in quanto l’azzurro ha ripercorso i celebri luoghi della preghiera durante la peste del ‘600.

Leggi tutto: DAL 15 GIUGNO NAZIONALE...

Il Comitato FISI AOC ha approvato la composizione della squadra di Sci di Fondo della stagione 2020/21. La proposta del responsabile Paolo Giordano e il responsabile tecnico Gino Peyrot è molto interessante. Si è deciso di formare due gruppi specifici, il primo “Sezione Coppa Europa” composto da atleti che ad inizio stagione partono già con l’obiettivo di gareggiare e ottenere risultati anche in ambito nazionale, il secondo “Coppa Italia” formato da coloro che almeno all’inizio parteciperanno alle gare italiane per conquistarsi poi un posto anche nelle competizioni internazionali. Gli aggregati, invece, sono i giovani più interessanti della categoria Allievi. Confermati gli allenatori, Andrea Gola e Matteo Giordan.

SQUADRA SCI DI FONDO STAGIONE 2020/21

SEZIONE COPPA EUROPA

Maschile: Martino Carollo (2003 – Alpi Marittime), Lorenzo Castoldi (2003 – Alpi Marittime), Nicolò Garcia (2003 – Sestriere), Andrea Gastaldi (2003 – Valle Pesio), Samuele Giraudo (2003 – Valle Stura), Davide Ghio (2004 – Alpi Marittime), Simone Negrin (2002 – Prali), Gabriele Rigaudo (2004 – Alpi Marittime).

Femminile: Elisa Gallo (2003 – Alpi Marittime), Giorgia Salvagno (2001 – Valle Pesio)

SEZIONE COPPA ITALIA

Maschile: Giacomo Alifredi (2002 – Prali), Raoul Bertalotto (2002 – Sestriere), Stefano Menusan (2001 – Sestriere), Paolo Milano (2004 – Valle Stura), Filippo Tranchero (2002 – Valle Pesio)

Femminile: Irene Negrin (2004 – Prali)

AGGREGATI U16

Beatrice Laurent (2005 – Sestriere), Alberto Rigaudo (2005 – Alpi Marittime)

STAFF TECNICO
Responsabile: Paolo Giordano
Responsabile Tecnico: Gino Peyrot
Allenatori: Andrea Gola, Matteo Giordano e Francesco Ottino

Leggi tutto: UFFICIALIZZATA LA...

 

Ha tanta voglia di far bene Daniele Serra, dopo una stagione 2019/20 della quale può ritenersi soddisfatto per continuità, avendo ottenuto le sue migliori prestazioni in carriera in OPA Cup, ma nella quale non è riuscito però a trovare gli exploit che gli avrebbero consentito di tornare in Coppa del Mondo. Così il classe 1996, arruolato lo scorso autunno dal Centro Sportivo Esercito, ha ripreso ad allenarsi con ancora maggiore determinazione non appena si è potuto: «Ho già ripreso a pieno regime – ha affermato Serra all’ufficio stampa del Comitato FISI AOC – faccio alcuni allenamenti sugli skiroll, ma soprattutto tanta corsa, palestra, camminate e in particolare bici. Anche l’allenamento fa parte della mia grande passione, non vedo l’ora di tornare ad allenarmi anche domani». Non facendo parte della nazionale azzurra, Serra preparerà la prossima stagione con la squadra di sede del Centro Sportivo Esercito, anche se dovrà aspettare prima di poter fare raduni con i suoi colleghi: «Il mio allenatore Sergio Bonaldi mi sta preparando settimanalmente il programma di allenamento. Inoltre dal mese di luglio riprenderemo anche gli allenamenti collegiali con gli accorcigmenti necessari in base all'evolversi della situazione».

Il fondista cuneese pretende sempre molto da se stesso, così, nonostante abbia ottenuto i suoi migliori risultati internazionali, non è soddisfatto fino in fondo della stagione passata: «Non so bene come giudicarla. Ho sicuramente disputato delle buone gare in OPA Cup, nella quale, se si esclude la tappa di Pokljuka dove ho sofferto parecchio, sono sempre andato molto bene, in particolare a St. Ulrich e Tarvisio. Purtroppo ciò non è bastato per guadagnarmi la convocazione in Coppa del Mondo, il mio obiettivo stagionale. Le gare italiane, invece, non sono andate altrettanto bene. Purtroppo gli Italiani di Gromo prevedevano solo una sprint in classico e una 15km in skating, non i miei due format di gara ideali. Tutto sommato la stagione posso giudicarla positiva, se considero in particolare la mia costanza di rendimento, ma purtroppo sono mancati quei picchi probabilmente necessari per guadagnarsi la convocazione in Coppa del Mondo».

L’atleta della Valle Maira ha quindi analizzato per bene la sua stagione, cercando di capire dove intervenire per migliorare ancora e raggiungere i suoi obiettivi: «Ho ragionato tanto nel corso di questi mesi, cercando di capire come mai mi sono mancati dei picchi di prestazione. Forse credo ciò sia dovuto alla mancanza di ore d’allenamento nel periodo invernale. In estate, quando faccio 26 ore settimanali, mi sembra di volare. Ricordo alcune settimane in ghiacciaio, nelle quali stavo bene e andavo veramente forte nei test con gli altri.. Forse in inverno si riducono troppo le ore di allenamento, appena 12, anche a causa dei viaggi e i continui spostamenti. In teoria scaricando dovresti andare più forte, ma nel mio caso si verifica l’opposto. È comunque difficile riuscire a fare tante ore in inverno, quindi dovrò ragionare bene, insieme al mio allenatore, come programmare la prossima stagione. Magari potrei svolgere delle settimane di carico a Natale e a febbraio, prima dell’ultima fase della stagione».

La FISI ha inserito una nuova squadra, formata da atleti dal ’95 al 2000, denominandola “Milano Cortina 2026”, segno che si punta su fondisti dell’età di Daniele Serra, che ovviamente vuole riprendersi un posto in nazionale. «Il fatto che si punti su atleti della mia età rappresenta certamente uno stimolo in più. A dir la verità, però, non sto pensando troppo alle Olimpiadi del 2026, perché credo di dover guardare innanzitutto alle prossime, visto che quando si disputerà l’evento in Italia avrò trent’anni. Dall’altra parte è anche vero che noi fondisti abbiamo spesso una carriera lunga, soprattutto noi italiani riusciamo a ottenere i migliori risultati attorno ai trent’anni o anche dopo».

Grazie all’arruolamento nel Centro Sportivo Esercito, per la prima volta Serra sta affrontando la preparazione senza le preoccupazioni di un futuro incerto, potendo così concentrarsi soltanto sul lavoro. «L’arruolamento mi ha dato qualcosa in più anche sotto questo aspetto. Ho notato che sto riuscendo ad allenarmi meglio, mi sento più tranquillo e ciò mi aiuta a lavorare bene. L’arruolamento era un obiettivo che avevo fissato da anni e sono riuscito a centrarlo, grazie all’Esercito che ha avuto fiducia in me. Senza di esso sarebbe stato difficile continuare e non gettare la spugna. Ora mi concentro e guardo avanti verso nuovi obiettivi, che voglio raggiungere per me e per ripagare l’Esercito dell’aiuto».

I tanti dubbi sul calendario della prossima stagione, che rischia di essere fortemente condizionata dall’emergenza coronavirus, non sembrano comunque distrarre Daniele Serra, che guarda soltanto al lavoro che deve fare per migliorarsi: «Non sono preoccupato per la sorte della stagione, non posso permettermi di farmi distrarre da cose esterne che non posso controllare. Guardo a me stesso e al lavoro da fare per raggiungere i miei obiettivi. So di voler migliorare sempre in ogni aspetto ed essere competitivo in ogni format di gara. Ho visto che quanto fatto lo scorso anno non è bastato, allora cercherò di fare ancora di più, per migliorare pure in quei format, come sprint in classico e distance in skating, nei quali oggi sono più indietro».

Leggi tutto: DANIELE SERRA È GIÁ...

{article Sponsor}{text}{/article}

GRANDE INIZIO DI STAGIONE

LO SCI D'ERBA

Sci alpino news

Entusiasmante sci di fondo!

News dal fondo

Sci alpinismo, soddisfazioni estreme!

L'avventura dello Sci alpinismo

Nuovi successi nel Biathlon

Successi nel Biathlon

Notizie dallo Snowboard

Snowboard vincente

News

AL VENTENNE NORVEGESE LUCAS BRAATHEN IL GIGANTE DI SÖLDEN. DE ALIPRANDINI BUON...

on 18 Ottobre 2020
AL VENTENNE NORVEGESE LUCAS BRAATHEN IL GIGANTE DI SÖLDEN. DE ALIPRANDINI BUON DECIMO, BORSOTTI TREDICESIMO IN GRANDE RIMONTA

Anche nella Coppa del Mondo maschile il Gigante di Sölden ha segnato un cambio generazionale. Dopo la consacrazione definitiva della ventiquattrenne cuneese Marta Bassino come una delle atlete che lottano costantemente per la vittoria, in campo maschile il Circo Bianco si è inchinato alla “nouvelle vague” norvegese. I “vichinghi”, ma anche gli svizzeri, hanno confermato di aver cresciuto al meglio un agguerrito gruppo di ventenni (o poco più) che promettono...

NEL PRIMO GIGANTE DI COPPA DEL MONDO A SÖLDEN DOPPIETTA BASSINO-BRIGNONE. PER...

on 17 Ottobre 2020
NEL PRIMO GIGANTE DI COPPA DEL MONDO A SÖLDEN DOPPIETTA BASSINO-BRIGNONE. PER MARTA LA SECONDA VITTORIA NEL CIRCO BIANCO

La stagione 2020-2021 della Coppa del Mondo femminile è cominciata nella “bolla” anti-Covid 19, ma è cominciata nel migliore dei mondi per l’Italia e per il Piemonte, con la splendida doppietta sul ghiacciaio del Rettenbach, a Sölden. La cuneese Marta Bassino (Centro Sportivo Esercito) e la valdostana Federica Brignone (Carabinieri) hanno messo tutte sull’attenti, segnando un solco enorme nei confronti della terza classificata, una Petra Vlhova (Ski Team Vlha), attardata...

DUE GIOVANI CRESCIUTI NEL COMITATO FISI AOC ARRUOLATI DALLE FIAMME ORO: SONO...

on 13 Ottobre 2020
DUE GIOVANI CRESCIUTI NEL COMITATO FISI AOC ARRUOLATI DALLE FIAMME ORO: SONO MARCO ABBRUZZESE E MARCO BARALE

Il Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno ha decretato l’approvazione delle graduatorie di merito del concorso pubblico per l’assunzione di venti atleti da assegnare ai gruppi sportivi “Polizia di Stato – Fiamme Oro”, dando una doppia soddisfazione per il Comitato FISI Alpi Occidentali per l’arruolamento di due giovani atleti cresciuti all’interno delle squadre del comitato: Marco Abbruzzese (sci alpino) e Marco Barale (biathlon). Marco Abbruzzese è nato a Genova...

MATTEO GIORDAN FA IL PUNTO DELLA SITUAZIONE SULLA PREPARAZIONE DELLA SQUADRA DEL...

on 05 Ottobre 2020
MATTEO GIORDAN FA IL PUNTO DELLA SITUAZIONE SULLA PREPARAZIONE DELLA SQUADRA DEL COMITATO AOC

Prosegue la preparazione della squadra di sci di fondo del Comitato FISI AOC, che si sta svolgendo in due gruppi separati, uno cuneese e l’altro torinese, per ridurre al minimo i rischi legati all’emergenza covid-19, mettendo giustamente al primo posto la salute degli atleti. La scorsa settimana si è svolto un doppio appuntamento per i giovani fondisti piemontesi. Il 30 settembre otto fondisti cuneesi si sono allenati a Roaschia, sotto...

A FRABOSA SOTTANA LA CASTAGNA D’ORO AL PRESIDENTE DEL CONI, GIOVANNI MALAGÒ,...

on 04 Ottobre 2020
A FRABOSA SOTTANA LA CASTAGNA D’ORO AL PRESIDENTE DEL CONI, GIOVANNI MALAGÒ, A MARTA BASSINO, MICHELA MOIOLI, DAVIDE CASSANI E MARCELLO LIPPI

Marcello Lippi, Giovanni Malagò, Davide Cassani e le campionesse azzurre dello snowboard e dello sci alpino Michela Moioli e Marta Bassino: erano come sempre veri Vip dello sport gli ospiti del 32° Galà della Castagna d'oro di Frabosa Sottana di sabato 3 e domenica 4 ottobre, un evento che ha scelto di esserci a ogni costo, rispettando le norme di prevenzione contro il Covid-19 e i principi del distanziamento sociale....

GRAN LAVORO ALLO STELVIO PER LE NUOVE LEVE E I VETERANI DEL...

on 01 Ottobre 2020
GRAN LAVORO ALLO STELVIO PER LE NUOVE LEVE E I VETERANI DEL COMITATO AOC. BINI, RIGAMONTI, ABBRUZZESE E BANCHI IMPEGNATI NEL RADUNO DEL GRUPPO OSSERVATI DELLA NAZIONALE

Erano quattro gli atleti del gruppo Osservati delle squadre nazionali di sci alpino che il Direttore tecnico giovanile Massimo Carca ha convocato per il raduno che si è concluso sul ghiacciaio dello Stelvio mercoledì 30 settembre. L’allenamento è stato organizzato in collaborazione con i Comitati regionali della FISI. Per le Alpi Occidentali erano presenti Martina Banchi (Golden Team Ceccarelli), Lorenzo Thomas Bini (Ski Team Cesana), Marco Abbruzzese (Fiamme Oro Moena)...

EDOARDO SARACCO È UFFICIALMENTE UN ATLETA DEL CENTRO SPORTIVO CARABINIERI

on 01 Ottobre 2020
EDOARDO SARACCO È UFFICIALMENTE UN ATLETA DEL CENTRO SPORTIVO CARABINIERI

Da lunedì 28 settembre Edoardo Saracco, atleta classe 2003 dell’Equipe Limone, del Comitato FISI Alpi Occidentali e del gruppo Osservati della Nazionale di sci alpino, è ufficialmente arruolato nell’Arma dei Carabinieri. Edoardo, reduce da una stagione culminata nella medaglia di bronzo nello Slalom degli Youth Olympic Games di Losanna, gareggerà d’ora in poi per il Centro Sportivo Carabinieri di Selva Gardena. Al termine della sua prima stagione nella categoria Aspiranti...

A SCHARNITZ ANNA MARIA FORNO E RICCARDO BASSI SI CONFRONTANO CON FRANCESI,...

on 08 Settembre 2020
A SCHARNITZ ANNA MARIA FORNO E RICCARDO BASSI SI CONFRONTANO CON FRANCESI, TEDESCHI E AUSTRIACI

Tempo di allenamenti estivi anche per due giovani atleti che rappresentano il Comitato FISI Alpi Occidentali nelle discipline dello snowboard freestyle e del freeski. A Scharnitz, in Austria, Gianluca Arnaud e Danilo Carpaneto, allenatori rispettivamente del Racing Team Vialattea e della Snow Academy Prato Nevoso e responsabili delle due discipline per il Comitato AOC, hanno accompagnato Riccardo Basso della Snow Academy Prato Nevoso e Anna Maria Forno del Racing Team...

A PRAGELATO UN CORSO DI AVVIAMENTO AL BIATHLON

on 08 Settembre 2020
A PRAGELATO UN CORSO DI AVVIAMENTO AL BIATHLON

Novità in vista per la stagione invernale 2020-2021 a Pragelato. È partito il progetto di un corso di avviamento al biathlon, con la direzione agonistica e tecnica curata da Gino Peyrot e dai tecnici federali Elisa Treves e Davide Bocchetto. Sabato 5 e domenica 6 settembre si sono tenuti due stage per programmare la stagione invernale con gli atleti interessati all’iniziativa e con i loro genitori. Il corso, organizzato dallo...

ALBERTO BLEYNAT IN ALLENAMENTO A SANSICARIO CON LA NAZIONALE DI SCI D’ERBA

on 08 Settembre 2020
ALBERTO BLEYNAT IN ALLENAMENTO A SANSICARIO CON LA NAZIONALE DI SCI D’ERBA

Nello scorso fine settimana dieci atleti della Nazionale di sci d’erba hanno partecipato al terzo raduno del 2020 a Sansicario di Cesana, provando sulle qualificate piste valsusine percorsi di Slalom, Gigante e Super-G. La compagine azzurra, di cui fa parte Alberto Bleynat, atleta classe 1997 dello Sci Club Sestriere, si è allenata venerdì 4 in Gigante, sabato 5 in Super-G e domenica5 in Slalom. A dirigere gli azzurri c’erano gli...

A SESTRIERE GIANLUCA RULFI RICEVE IL PREMIO ALLENATORI 2020. A STEFANO DALMASSO...

on 29 Agosto 2020
A SESTRIERE GIANLUCA RULFI RICEVE IL PREMIO ALLENATORI 2020. A STEFANO DALMASSO IL PREMIO SKIMEN, A GIANNI PONCET IL PREMIO VALERIO ARRI

Sono il frabosano Gianluca Rulfi e il limonese Stefano Dalmasso i vincitori dei premi per il miglior allenatore e il miglior skiman piemontese di Coppa del Mondo, indicati dallo Sci Club GIS-Giornalisti Italiani Sciatori per ricevere i riconoscimenti istituiti dal Gruppo Montagnedoc nel corso della cerimonia che si è tenuta sabato 29 agosto nella ex sede dell’ufficio del turismo di Sestriere. Gianluca Rulfi, attuale direttore tecnico e allenatore responsabile delle...

SABATO 29 AGOSTO A SESTRIERE LA CONSEGNA DEL PREMIO ALLENATORI 2020 PROMOSSO...

on 24 Agosto 2020
SABATO 29 AGOSTO A SESTRIERE LA CONSEGNA DEL PREMIO ALLENATORI 2020 PROMOSSO DAL GRUPPO MONTAGNEDOC

Sabato 29 agosto a Sestriere alla cerimonia ufficiale di consegna del Premio Allenatori 2020 organizzato dal Gruppo Montagnedoc sarà presente il Consigliere segretario del Comitato FISI Alpi Occidentali, Lorenzo Vettore. L’appuntamento è fissato per le 9,30 in via Louset, nella ex sede dell’ufficio del turismo. Il progetto e il premio Allenatori hanno l’obiettivo di mantenere alto l’interesse sul tema della montagna e sulle molteplici potenzialità del suo territorio, con la...

CORDOGLIO DEL COMITATO FISI ALPI OCCIDENTALI PER LA SCOMPARSA DI PIERO BOSTICCO

on 27 Luglio 2020
CORDOGLIO DEL COMITATO FISI ALPI OCCIDENTALI PER LA SCOMPARSA DI PIERO BOSTICCO

Il Presidente Pietro Blengini, l’intero Consiglio e lo staff del Comitato FISI Alpi Occidentali partecipano con commozione al lutto della famiglia Bosticco per la perdita di Piero, uno degli artefici del successo sportivo e turistico di Bardonecchia, deceduto all’età di 84 anni. Il rosario in suffragio verrà recitato martedì 28 luglio alle 18 nella chiesa parrocchiale di Melezet. I funerali avranno luogo mercoledì 29 luglio alle 14,30 sempre a Melezet....

AL TERMINE DELLE DUE SETTIMANE DI ALLENAMENTO CON LA NAZIONALE, TEST A...

on 22 Luglio 2020
AL TERMINE DELLE DUE SETTIMANE DI ALLENAMENTO CON LA NAZIONALE, TEST A ROVERETO PER LORENZO ROMANO

Sono settimane piuttosto impegnative per Lorenzo Romano. Il fondista del Centro Sportivo Carabinieri, nativo di Demonte, ha partecipato a un lungo raduno di due settimane con il gruppo “Milano Cortina 2026” della nazionale, guidato da Fulvio Scola e Renato Pasini, del quale fa parte. Dal 6 al 12 luglio il classe ’97 cuneese e i compagni di squadra Anna Comarella, Caterina Ganz, Francesca Franchi, Martina Bellini, Cristina Pittin, Stefan Zelger,...

TRE ATLETI E DUE ALLENATORI CUNEESI AL RADUNO DELLA NAZIONALE JUNIORES E...

on 22 Luglio 2020
TRE ATLETI E DUE ALLENATORI CUNEESI AL RADUNO DELLA NAZIONALE JUNIORES E GIOVANI A BIONAZ

Quarto raduno per la nazionale Juniores e Giovani di biathlon guidata da Mirco Romanin. Dopo aver svolto i primi tre sempre in Alto Adige, due volte ad Anterselva e in un’occasione in Val Martello, gli azzurrini si sono spostati questa volta nel Nord Ovest, in una trasferta certamente più comoda per i tanti piemontesi e valdostani del gruppo. Da lunedì 20 luglio fino al 31 luglio, i giovani azzurri sono...

« »

News

« »

AL VENTENNE NORVEGESE LUCAS BRAATHEN IL GIGANTE DI SÖLDEN. DE ALIPRANDINI BUON...

on 18 Ottobre 2020
AL VENTENNE NORVEGESE LUCAS BRAATHEN IL GIGANTE DI SÖLDEN. DE ALIPRANDINI BUON DECIMO, BORSOTTI TREDICESIMO IN GRANDE RIMONTA

Anche nella Coppa del Mondo maschile il Gigante di Sölden ha segnato un cambio generazionale. Dopo la consacrazione definitiva della ventiquattrenne cuneese Marta Bassino come una delle atlete che lottano costantemente per la vittoria, in campo maschile il Circo Bianco si è inchinato alla “nouvelle vague” norvegese. I “vichinghi”, ma anche gli svizzeri, hanno confermato di aver cresciuto al meglio un agguerrito gruppo di ventenni (o poco più) che promettono di “mandare in pensione” in tempi brevi i protagonisti del massimo circuito nell’era post Hirscher. Solo gli “inossidabili” Gino Caviezel e Alexis Pinturault hanno lottato fino all’ultimo per contrastare il ventenne norvegese con sangue brasiliano Lucas Braathen (Barerums Skiklub) e lo svizzero Marco Odermatt. Braathen si era già messo in evidenza nei Mondiali Juniores del 2019 in Val di Fassa di Fassa (con due medaglie) e nella scorsa stagione di Coppa del Mondo, con cinque piazzame...

NEL PRIMO GIGANTE DI COPPA DEL MONDO A SÖLDEN DOPPIETTA BASSINO-BRIGNONE. PER...

on 17 Ottobre 2020
NEL PRIMO GIGANTE DI COPPA DEL MONDO A SÖLDEN DOPPIETTA BASSINO-BRIGNONE. PER MARTA LA SECONDA VITTORIA NEL CIRCO BIANCO

La stagione 2020-2021 della Coppa del Mondo femminile è cominciata nella “bolla” anti-Covid 19, ma è cominciata nel migliore dei mondi per l’Italia e per il Piemonte, con la splendida doppietta sul ghiacciaio del Rettenbach, a Sölden. La cuneese Marta Bassino (Centro Sportivo Esercito) e la valdostana Federica Brignone (Carabinieri) hanno messo tutte sull’attenti, segnando un solco enorme nei confronti della terza classificata, una Petra Vlhova (Ski Team Vlha), attardata nella prima manche e autrice di una bella rimonta nella seconda. Quella odierna è la dodicesima doppietta nella storia dello sci alpino femminile italiano, la prima ottenuta a Sölden. Già nella prima manche l’azzurra di Borgo San Dalmazzo e la compagna di La Salle avevano dimostrato di avere una marcia in più rispetto a tutto il lotto delle avversarie fra le porte di uno dei Giganti più impegnativi del circuito femminile. Bassino prima e Brignone seconda: una graduatori...

DUE GIOVANI CRESCIUTI NEL COMITATO FISI AOC ARRUOLATI DALLE FIAMME ORO: SONO...

on 13 Ottobre 2020
DUE GIOVANI CRESCIUTI NEL COMITATO FISI AOC ARRUOLATI DALLE FIAMME ORO: SONO MARCO ABBRUZZESE E MARCO BARALE

Il Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno ha decretato l’approvazione delle graduatorie di merito del concorso pubblico per l’assunzione di venti atleti da assegnare ai gruppi sportivi “Polizia di Stato – Fiamme Oro”, dando una doppia soddisfazione per il Comitato FISI Alpi Occidentali per l’arruolamento di due giovani atleti cresciuti all’interno delle squadre del comitato: Marco Abbruzzese (sci alpino) e Marco Barale (biathlon). Marco Abbruzzese è nato a Genova il 10 agosto 2002, ma fino al 2019 è stato tesserato per il Mondolè Ski Team, formandosi quindi all’interno delle squadre del Comitato AOC. Già nella passata stagione il giovane ligure, ormai cuneese d’adozione, era stato tesserato, ma da aggregato, dalle Fiamme Oro. Sciatore polivalente, il neo poliziotto ha ottenuto risultati di rilievo in ambito nazionale praticamente in ogni formato di gara, vincendo anche due medaglie di bronzo ai Campionati Itali...

MATTEO GIORDAN FA IL PUNTO DELLA SITUAZIONE SULLA PREPARAZIONE DELLA SQUADRA DEL...

on 05 Ottobre 2020
MATTEO GIORDAN FA IL PUNTO DELLA SITUAZIONE SULLA PREPARAZIONE DELLA SQUADRA DEL COMITATO AOC

Prosegue la preparazione della squadra di sci di fondo del Comitato FISI AOC, che si sta svolgendo in due gruppi separati, uno cuneese e l’altro torinese, per ridurre al minimo i rischi legati all’emergenza covid-19, mettendo giustamente al primo posto la salute degli atleti. La scorsa settimana si è svolto un doppio appuntamento per i giovani fondisti piemontesi. Il 30 settembre otto fondisti cuneesi si sono allenati a Roaschia, sotto lo sguardo attendo dei tecnici Andrea Gola e Matteo Giordan. Assenti Giorgia Salvagno (Valle Pesio) ed Elisa Gallo (Entracque), hanno partecipato alla giornata di allenamento soltanto atleti di sesso maschile: Martino Carollo (Entracque), Lorenzo Castoldi (Entracque), Andrea Gastaldi (Valle Pesio), Samuele Giraudo (Valle Stura), Davide Ghio (Entracque), Alberto Rigaudo (Entracque), Gabriele Rigaudo (Entracque) e Filippo Tranchero (Valle Pesio). I torinesi si sono invece incontrati a Pragelato il 4 ottobre...

A FRABOSA SOTTANA LA CASTAGNA D’ORO AL PRESIDENTE DEL CONI, GIOVANNI MALAGÒ,...

on 04 Ottobre 2020
A FRABOSA SOTTANA LA CASTAGNA D’ORO AL PRESIDENTE DEL CONI, GIOVANNI MALAGÒ, A MARTA BASSINO, MICHELA MOIOLI, DAVIDE CASSANI E MARCELLO LIPPI

Marcello Lippi, Giovanni Malagò, Davide Cassani e le campionesse azzurre dello snowboard e dello sci alpino Michela Moioli e Marta Bassino: erano come sempre veri Vip dello sport gli ospiti del 32° Galà della Castagna d'oro di Frabosa Sottana di sabato 3 e domenica 4 ottobre, un evento che ha scelto di esserci a ogni costo, rispettando le norme di prevenzione contro il Covid-19 e i principi del distanziamento sociale. Il Galà è l’evento che da sempre apre la stagione invernale in Valle Maudagna, stuzzicando la voglia di sci di coloro che frequentano Prato Nevoso, Artesina e Frabosa Soprana, in una parola il Mondolè Ski. I nomi non avrebbero neanche bisogno di presentazioni, ma come non ricordare i cinque scudetti e i Mondiali del 2006 vinti da Lippi come allenatore, le battaglie del presidente Malagò per difendere l’indipendenza dello sport italiano e del Coni dalla politica, l’esperienza di Davide Cassani come corridore professionista,...

GRAN LAVORO ALLO STELVIO PER LE NUOVE LEVE E I VETERANI DEL...

on 01 Ottobre 2020
GRAN LAVORO ALLO STELVIO PER LE NUOVE LEVE E I VETERANI DEL COMITATO AOC. BINI, RIGAMONTI, ABBRUZZESE E BANCHI IMPEGNATI NEL RADUNO DEL GRUPPO OSSERVATI DELLA NAZIONALE

Erano quattro gli atleti del gruppo Osservati delle squadre nazionali di sci alpino che il Direttore tecnico giovanile Massimo Carca ha convocato per il raduno che si è concluso sul ghiacciaio dello Stelvio mercoledì 30 settembre. L’allenamento è stato organizzato in collaborazione con i Comitati regionali della FISI. Per le Alpi Occidentali erano presenti Martina Banchi (Golden Team Ceccarelli), Lorenzo Thomas Bini (Ski Team Cesana), Marco Abbruzzese (Fiamme Oro Moena) e Leonardo Rigamonti Sansicario Cesana). Tra i tecnici che hanno affiancato Massimo Carca l’allenatore della squadra maschile del Comitato AOC, Marco Gullino, che commenta: “il lavoro è stato proficuo per tutti i nostri atleti, sia per gli Osservati che per quelli che hanno partecipato al raduno della squadra del Comitato, a cui erano presenti anche Davide Damanti e Carlo Cordone, rientrati in pista dopo gli infortuni che li avevano fermati nella scorsa stagione”. Oltre...

EDOARDO SARACCO È UFFICIALMENTE UN ATLETA DEL CENTRO SPORTIVO CARABINIERI

on 01 Ottobre 2020
EDOARDO SARACCO È UFFICIALMENTE UN ATLETA DEL CENTRO SPORTIVO CARABINIERI

Da lunedì 28 settembre Edoardo Saracco, atleta classe 2003 dell’Equipe Limone, del Comitato FISI Alpi Occidentali e del gruppo Osservati della Nazionale di sci alpino, è ufficialmente arruolato nell’Arma dei Carabinieri. Edoardo, reduce da una stagione culminata nella medaglia di bronzo nello Slalom degli Youth Olympic Games di Losanna, gareggerà d’ora in poi per il Centro Sportivo Carabinieri di Selva Gardena. Al termine della sua prima stagione nella categoria Aspiranti l’atleta limonese ha il miglior punteggio FIS tra gli sciatori alpini nati nel 2003: 44.65 punti in Slalom, 49.98 in Gigante. Nella lettera con cui ha comunicato ufficialmente all’Equipe Limone e al Comitato Alpi Occidentali l’arruolamento di Edoardo, il comandante del Centro Sportivo Carabinieri, maresciallo maggiore Davide Carrara, ha ringraziato la società limonese e il Comitato “per il lavoro svolto in tutti questi anni, sperando di poter continuare, in collaborazi...

A SCHARNITZ ANNA MARIA FORNO E RICCARDO BASSI SI CONFRONTANO CON FRANCESI,...

on 08 Settembre 2020
A SCHARNITZ ANNA MARIA FORNO E RICCARDO BASSI SI CONFRONTANO CON FRANCESI, TEDESCHI E AUSTRIACI

Tempo di allenamenti estivi anche per due giovani atleti che rappresentano il Comitato FISI Alpi Occidentali nelle discipline dello snowboard freestyle e del freeski. A Scharnitz, in Austria, Gianluca Arnaud e Danilo Carpaneto, allenatori rispettivamente del Racing Team Vialattea e della Snow Academy Prato Nevoso e responsabili delle due discipline per il Comitato AOC, hanno accompagnato Riccardo Basso della Snow Academy Prato Nevoso e Anna Maria Forno del Racing Team Vialattea. In tre giorni di allenamento sui landing bag i due atleti piemontesi, che praticano rispettivamente il freeski e lo snowboard frestyle, hanno avuto l’opportunità di vedere in azione e di confrontarsi con gli atleti delle nazionali giovanili francese, tedesca e austriaca, in una trasferta dall’alto valore tecnico. Nelle foto in allegato: Anna Maria Forno e Riccardo Basso durante gli allenamenti a Scharnitz

A PRAGELATO UN CORSO DI AVVIAMENTO AL BIATHLON

on 08 Settembre 2020
A PRAGELATO UN CORSO DI AVVIAMENTO AL BIATHLON

Novità in vista per la stagione invernale 2020-2021 a Pragelato. È partito il progetto di un corso di avviamento al biathlon, con la direzione agonistica e tecnica curata da Gino Peyrot e dai tecnici federali Elisa Treves e Davide Bocchetto. Sabato 5 e domenica 6 settembre si sono tenuti due stage per programmare la stagione invernale con gli atleti interessati all’iniziativa e con i loro genitori. Il corso, organizzato dallo Sci Nordico Pragelato insieme al nuovo gestore dell’impianto, Sergio Gola, si inserisce nella nuova programmazione dell’impianto olimpico per lo sci di fondo. Dopo il successo delle gare di Coppa Europa nel gennaio scorso, l’amministrazione comunale intende appoggiare e sostenere l’organizzazione di altre gare a livello nazionale e internazionale.

ALBERTO BLEYNAT IN ALLENAMENTO A SANSICARIO CON LA NAZIONALE DI SCI D’ERBA

on 08 Settembre 2020
ALBERTO BLEYNAT IN ALLENAMENTO A SANSICARIO CON LA NAZIONALE DI SCI D’ERBA

Nello scorso fine settimana dieci atleti della Nazionale di sci d’erba hanno partecipato al terzo raduno del 2020 a Sansicario di Cesana, provando sulle qualificate piste valsusine percorsi di Slalom, Gigante e Super-G. La compagine azzurra, di cui fa parte Alberto Bleynat, atleta classe 1997 dello Sci Club Sestriere, si è allenata venerdì 4 in Gigante, sabato 5 in Super-G e domenica5 in Slalom. A dirigere gli azzurri c’erano gli allenatori Roberto Parisi e Gualtiero Guenda. Nelle foto in allegato: gli atleti della Nazionale che si sono allenati a Sansicario il 4, 5 e 6 settembre e un’immagine di Alberto Bleynat

News Istituzionali

Gli Allenatori - Premio Montagnedoc 2020

on 15 Luglio 2020
Gli Allenatori - Premio Montagnedoc 2020

Sabato 29 agosto 2020 a Sestriere "Gli Allenatori 2020 - Premio Montagnedoc" - Allegata l'informativa:

EMERGENZA COVID 19 - CHIUSURA UFFICI E OPERATIVITA' IN SMART WORKING

on 01 Maggio 2020
EMERGENZA COVID 19  - CHIUSURA UFFICI E OPERATIVITA' IN SMART WORKING

A seguito dell'emanazione del nuovo DPCM del 26 aprile u.s., si comunica che la chiusura degli uffici federali e periferici è stata prorogata sino al 17 maggio p.v. La segreteria AOC è a disposizione, per ogni necessità, oltre che all'indirizzo e-mail: craoc@fisi.org anche al seguente riferimento telefonico: 338.3543633 (orario d'ufficio)

TR. ALPE CIMBRA - FOLGARIA 27-28 GENNAIO 2020

on 14 Gennaio 2020
TR. ALPE CIMBRA - FOLGARIA 27-28 GENNAIO 2020

Nella sezione SCI ALPINO - Graduatorie sono pubblicati i nominativi degli atleti convocati alla Selezione Nazionale TR. ALPE CIMBRA che avrà luogo a Folgaria il 27 -28 gennaio 2020

« »

News Istituzionali

« »

Gli Allenatori - Premio Montagnedoc 2020

15 Luglio 2020
Gli Allenatori - Premio Montagnedoc 2020

Sabato 29 agosto 2020 a Sestriere "Gli Allenatori 2020 - Premio Montagnedoc" - Allegata l'informativa:

EMERGENZA COVID 19 - CHIUSURA UFFICI E...

01 Maggio 2020
EMERGENZA COVID 19  - CHIUSURA UFFICI E OPERATIVITA' IN SMART WORKING

A seguito dell'emanazione del nuovo DPCM del 26 aprile u.s., si comunica che la chiusura degli uffici federali e periferici è stata prorogata sino al 17 maggio p.v. La segreteria AOC è a disposizione, per...

TR. ALPE CIMBRA - FOLGARIA 27-28 GENNAIO...

14 Gennaio 2020
TR. ALPE CIMBRA - FOLGARIA 27-28 GENNAIO 2020

Nella sezione SCI ALPINO - Graduatorie sono pubblicati i nominativi degli atleti convocati alla Selezione Nazionale TR. ALPE CIMBRA che avrà luogo a Folgaria il 27 -28 gennaio 2020

F.I.S.I. AOC - via Giordano Bruno, 191 (palazzina 4) - 10134 Torino - P.IVA: 05027640159
Tel. 011.3143890 - Fax 011.6193848 - Scrivi una email
Orario: lunedì/venerdì ore 10:00 - 15:00
BNL, Ag. 1, Torino - Cod. IBAN: IT 71 I 01005 01001 0000 0000 0240