Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

news

Cerca

Sci alpino

Anche nella Coppa del Mondo maschile il Gigante di Sölden ha segnato un cambio generazionale. Dopo la consacrazione definitiva della ventiquattrenne cuneese Marta Bassino come una delle atlete che lottano costantemente per la vittoria, in campo maschile il Circo Bianco si è inchinato alla “nouvelle vague” norvegese. I “vichinghi”, ma anche gli svizzeri, hanno confermato di aver cresciuto al meglio un agguerrito gruppo di ventenni (o poco più) che promettono di “mandare in pensione” in tempi brevi i protagonisti del massimo circuito nell’era post Hirscher. Solo gli “inossidabili” Gino Caviezel e Alexis Pinturault hanno lottato fino all’ultimo per contrastare il ventenne norvegese con sangue brasiliano Lucas Braathen (Barerums Skiklub) e lo svizzero Marco Odermatt. Braathen si era già messo in evidenza nei Mondiali Juniores del 2019 in Val di Fassa di Fassa (con due medaglie) e nella scorsa stagione di Coppa del Mondo, con cinque piazzamenti nei primi dieci. Per lui oggi è arrivata con merito la prima vittoria in Coppa del Mondo, grazie ad una seconda manche funambolica ma velocissima, con il tempo totale di 2’,14”,41/100 e con 5/100 di vantaggio su Marco Odermatt (Ski Club Hergiswil), altro fenomeno che si candida al vertice. Gino Caviezel (Ski Club Beverin) a soli 28 anni è già un veterano e, dopo aver fatto segnare il miglior tempo nella prima manche, ha un po’ pasticciato nella seconda, ma ha centrato il primo podio in carriera, a 46/100 dal vincitore. Alexis Pinturault (Douanes Françaises -. Club des Sports de Courchevel) si è dovuto accontentare del quarto posto. Il miglior azzurro è stato ancora una volta il trentenne Luca De Aliprandini, decimo a ad 1”,37/100, a causa di qualche errore sul muro sia nella prima che nella seconda manche. Gran numero del carabiniere bardonecchiese Giovanni Borsotti, tredicesimo in grande rimonta ad 1”,67/100, dopo il ventiduesimo tempo ottenuto nella prima manche e grazie al terzo tempo nella seconda frazione. Punti anche per l’indomito Manfred Moelgg (Fiamme Gialle), ventunesimo al rientro dall'infortunio al legamento crociato, ma anche per il livignasco Roberto Nani (Centro Sportivo Esercito), ventitreesimo nonostante il mal di schiena che lo assilla da giorni, Fuori dopo poche porte Alexander Aamodt Kilde, detentore della Coppa del Mondo, che ha cominciato la stagione con uno zero in classifica.
Nel dopo gara De Aliprandini ha dichiarato: “Mi aspettavo qualcosa in più dalla seconda manche, però almeno so dove mi manca questo secondo che ho perso. Ho sbagliato un po’ troppo nel muro, mentre sia la parte alta che quella bassa non erano male. Sono partito bene in entrambe le manche, ma a metà muro ho fatto qualche errore”. Borsotti è contento: “Ero molto fiducioso prima di questa manche, perché i distacchi erano molto risicati e sapevo che si poteva recuperare. Il buon tempo nella seconda mi dà molta fiducia per la stagione. Sono convinto che tutti possiamo levarci delle grosse soddisfazioni. De Aliprandini l’ha un po' persa nella parte finale, ma nella parte iniziale è andato meglio degli altri. Per noi la preparazione è andata molto bene e spero si potrà vedere durante la stagione”.

La classifica del Gigante della Coppa del Mondo maschile disputato a Sölden

https://www.fis-ski.com/DB/general/results.html?sectorcode=AL&raceid=104273

Nelle foto in allegato: i protagonisti del Gigante di apertura della Coppa del Mondo maschile 2020-2021 a Sölden (credits agenzia Pentaphoto)

Leggi tutto: AL VENTENNE NORVEGESE...Leggi tutto: AL VENTENNE NORVEGESE...Leggi tutto: AL VENTENNE NORVEGESE...Leggi tutto: AL VENTENNE NORVEGESE...Leggi tutto: AL VENTENNE NORVEGESE...Leggi tutto: AL VENTENNE NORVEGESE...

La stagione 2020-2021 della Coppa del Mondo femminile è cominciata nella “bolla” anti-Covid 19, ma è cominciata nel migliore dei mondi per l’Italia e per il Piemonte, con la splendida doppietta sul ghiacciaio del Rettenbach, a Sölden. La cuneese Marta Bassino (Centro Sportivo Esercito) e la valdostana Federica Brignone (Carabinieri) hanno messo tutte sull’attenti, segnando un solco enorme nei confronti della terza classificata, una Petra Vlhova (Ski Team Vlha), attardata nella prima manche e autrice di una bella rimonta nella seconda. Quella odierna è la dodicesima doppietta nella storia dello sci alpino femminile italiano, la prima ottenuta a Sölden. Già nella prima manche l’azzurra di Borgo San Dalmazzo e la compagna di La Salle avevano dimostrato di avere una marcia in più rispetto a tutto il lotto delle avversarie fra le porte di uno dei Giganti più impegnativi del circuito femminile. Bassino prima e Brignone seconda: una graduatoria che si è ripetuta al termine della gara, con Marta al traguardo nel tempo totale di 2’,19”,69/100 e Federica seconda a 14/100. Petra Vlhova ha chiuso ad 1”,13/100: evidentemente la strigliata ricevuta dall’allenatore Livio Magoni tra la prima e la seconda manche è stata efficace, perché Petra è apparsa trasformata, facendo segnare un tempo strepitoso. Nella seconda discesa Bassino e Brignone sono scese giustamente prudenti, ma non troppo, consapevoli di poter scrivere una pagina importante nella storia dello sci azzurro. La seconda vittoria in Coppa del Mondo per Marta è arrivata a meno di un anno da quella ottenuta nel Gigante di Killington, mentre per Federica, vincitrice della Coppa del Mondo 2019-2020, quello di Sölden è il podio numero 40 in carriera. Bella anche la prova della campionessa olimpica Sofia Goggia (Fiamme Gialle), al rientro dopo l'infortunio dello scorso febbraio. La sua azione non è ancora precisa, ma la bergamasca è comunque giunta sesta, con un’ottima seconda manche e grandi margini di crescita. L'unica nota che è mancata alla Nazionale femminile sono state le giovani: nessuna qualificata per la seconda manche, compresa la finanziera genovese Valentina Cillara Rossi, che potrà sicuramente rifarsi in Coppa Europa, circuito in cui l’anno scorso si è tolta alcune belle soddisfazioni.
Queste le prime dichiarazioni di Marta Bassino nel dopo gara: “Nella prima manche avevo trovato buone sensazioni. Nella seconda manche è stata un po’ più tosta, ma ho cercato di tenere duro e di spingere fino alla fine. Sicuramente ero fiduciosa e stavo sciando bene in allenamento. Traferire tutto quello in gara è una cosa che ti dà molta fiducia. Dedico i miei risultati sempre alle persone che mi vogliono bene: ai miei famigliari, al mio fan club. E poi un pensiero particolare alla mia terra, che in questo periodo sta soffrendo per l'alluvione. È sempre bello essere due italiane sul podio perché dimostra che stiamo andando nella direzione giusta. Anche Sofia è lì vicino e sono certa che tornerà a fare grandi risultati anche in Gigante”.
“Sempre meglio arrivare secondi dietro a un'italiana che a una straniera. - ha invece commentato Federica Brignone - Penso che sia un bel messaggio per l’Italia, significa che stiamo lavorando bene e che siamo in forma ed è positivo. C'è mancato poco anche per vincere, ma sono molto contenta di avere cominciato così: dopo tutta la pressione, dopo tutto quello che è successo, sono davvero felice di avere cominciato così oggi”.

La classifica del Gigante della Coppa del Mondo femminile disputato a Sölden

https://www.fis-ski.com/DB/general/results.html?sectorcode=AL&raceid=104272

Nelle foto in allegato: le protagoniste del Gigante di apertura della Coppa del Mondo femminile 2020-2021 a Sölden (credits agenzia Pentaphoto)

Leggi tutto: NEL PRIMO GIGANTE DI...Leggi tutto: NEL PRIMO GIGANTE DI...Leggi tutto: NEL PRIMO GIGANTE DI...Leggi tutto: NEL PRIMO GIGANTE DI...Leggi tutto: NEL PRIMO GIGANTE DI...Leggi tutto: NEL PRIMO GIGANTE DI...Leggi tutto: NEL PRIMO GIGANTE DI...Leggi tutto: NEL PRIMO GIGANTE DI...

Marcello Lippi, Giovanni Malagò, Davide Cassani e le campionesse azzurre dello snowboard e dello sci alpino Michela Moioli e Marta Bassino: erano come sempre veri Vip dello sport gli ospiti del 32° Galà della Castagna d'oro di Frabosa Sottana di sabato 3 e domenica 4 ottobre, un evento che ha scelto di esserci a ogni costo, rispettando le norme di prevenzione contro il Covid-19 e i principi del distanziamento sociale. Il Galà è l’evento che da sempre apre la stagione invernale in Valle Maudagna, stuzzicando la voglia di sci di coloro che frequentano Prato Nevoso, Artesina e Frabosa Soprana, in una parola il Mondolè Ski. I nomi non avrebbero neanche bisogno di presentazioni, ma come non ricordare i cinque scudetti e i Mondiali del 2006 vinti da Lippi come allenatore, le battaglie del presidente Malagò per difendere l’indipendenza dello sport italiano e del Coni dalla politica, l’esperienza di Davide Cassani come corridore professionista, commentatore televisivo e CT della Nazionale azzurra di ciclismo su strada, l’oro olimpico di Michela Moioli nello snowboardcross, il successo di Marta Bassino nel Gigante di Killington e i tanti podi conquistati dalla sciatrice di Borgo San Dalmazzo nella Coppa del Mondo di sci alpino 2019-2020. Prodotti tipici, street food e artigianato attirano ogni anno a Frabosa Sottana visitatori dal Piemonte e dalla Liguria, ma sono i campioni dello sport il vero grande richiamo della Castagna d’Oro, intervistati quest’anno da Marino Bartoletti e accolti dal Presidente della Regione Alberto Cirio, dai presidenti delle Fondazioni Cassa di Risparmio di Torino e di Cuneo, Giovanni Quaglia e Giandomenico Genta, dal presidente del Comitato FISI Alpi Occidentali, Pietro Blengini. Sollecitata dalle domande dei giornalisti presenti a Frabosa Sottana, Marta Bassino ha tracciato un bilancio positivo della preparazione estiva del gruppo Coppa del Mondo Elite della Nazionale sui ghiacciai europei, dicendosi fiduciosa in vista del Gigante di apertura della stagione, in programma sabato 17 ottobre a Soelden. Per Marta, come per Michela Moioli, l’obiettivo della stagione 2020-2021 è duplice: far bene in Coppa del Mondo e conquistare il podio ai Mondiali di sci alpino a Cortina e in quelli di snowboardcross che sono in programma dal 19 al 21 febbraio a Zhangjiakou, località cinese che nel 2022 ospiterà alcune delle gare delle Olimpiadi Invernali di Pechino.

 

Nelle foto in allegato: alcuni momenti della consegna dei premi Castagna d’Oro a Frabosa Sottana (foto Michele Fassinotti per Archivio Fotografico Comitato FISI Alpi Occidentali)

Leggi tutto: A FRABOSA SOTTANA LA...Leggi tutto: A FRABOSA SOTTANA LA...Leggi tutto: A FRABOSA SOTTANA LA...

Erano quattro gli atleti del gruppo Osservati delle squadre nazionali di sci alpino che il Direttore tecnico giovanile Massimo Carca ha convocato per il raduno che si è concluso sul ghiacciaio dello Stelvio mercoledì 30 settembre. L’allenamento è stato organizzato in collaborazione con i Comitati regionali della FISI. Per le Alpi Occidentali erano presenti Martina Banchi (Golden Team Ceccarelli), Lorenzo Thomas Bini (Ski Team Cesana), Marco Abbruzzese (Fiamme Oro Moena) e Leonardo Rigamonti Sansicario Cesana). Tra i tecnici che hanno affiancato Massimo Carca l’allenatore della squadra maschile del Comitato AOC, Marco Gullino, che commenta: “il lavoro è stato proficuo per tutti i nostri atleti, sia per gli Osservati che per quelli che hanno partecipato al raduno della squadra del Comitato, a cui erano presenti anche Davide Damanti e Carlo Cordone, rientrati in pista dopo gli infortuni che li avevano fermati nella scorsa stagione”. Oltre a Damanti e Cordone con la squadra AOC allo Stelvio si sono allenati Mattia Borgogno (Colomion), Corrado Barbera (Ski College Limone), Luigi Graziano (Equipe Limone), Gregorio Bernardi (Sestriere). Le atlete convocate per l’allenamento sotto la guida dei tecnici Alberto Platinetti e Alessandro Roberto erano Maria Sole Antonini (Varallo), Gaia Blangero (Equipe Limone), Vittoria Castellano (Sauze d’Oulx), Matilde Lorenzi (Sestriere), Emilia Mondinelli (Sansicario Cesana), Martina Sacchi (Golden Team Ceccarelli) e Chiara Teroni (Mondolè Ski Team). “Il maltempo ha condizionato il nostro lavoro solo nella prima giornata. - commenta Platinetti – Poi abbiamo sfruttato sia le ore del mattino che quelle pomeridiane, riuscendo a effettuare prove in Super-G. Sono contento soprattutto per le ragazze del 2004 appena entrate in squadra: si sono integrate bene e hanno desiderio di migliorare. Dal 12 al 17 ottobre lavoreremo a Saas Fee, in Svizzera, anche per cambiare tipo di tracciati e di pendii”.

Nelle foto in allegato: gli atleti del Comitato AOC in allenamento allo Stelvio

Leggi tutto: GRAN LAVORO ALLO...

Leggi tutto: GRAN LAVORO ALLO...Leggi tutto: GRAN LAVORO ALLO...Leggi tutto: GRAN LAVORO ALLO...Leggi tutto: GRAN LAVORO ALLO...Leggi tutto: GRAN LAVORO ALLO...

Nello scorso fine settimana dieci atleti della Nazionale di sci d’erba hanno partecipato al terzo raduno del 2020 a Sansicario di Cesana, provando sulle qualificate piste valsusine percorsi di Slalom, Gigante e Super-G. La compagine azzurra, di cui fa parte Alberto Bleynat, atleta classe 1997 dello Sci Club Sestriere, si è allenata venerdì 4 in Gigante, sabato 5 in Super-G e domenica
5 in Slalom. A dirigere gli azzurri c’erano gli allenatori Roberto Parisi e Gualtiero Guenda.

Nelle foto in allegato: gli atleti della Nazionale che si sono allenati a Sansicario il 4, 5 e 6 settembre e un’immagine di Alberto Bleynat

Leggi tutto: ALBERTO BLEYNAT IN...Leggi tutto: ALBERTO BLEYNAT IN...

Sono il frabosano Gianluca Rulfi e il limonese Stefano Dalmasso i vincitori dei premi per il miglior allenatore e il miglior skiman piemontese di Coppa del Mondo, indicati dallo Sci Club GIS-Giornalisti Italiani Sciatori per ricevere i riconoscimenti istituiti dal Gruppo Montagnedoc nel corso della cerimonia che si è tenuta sabato 29 agosto nella ex sede dell’ufficio del turismo di Sestriere. Gianluca Rulfi, attuale direttore tecnico e allenatore responsabile delle squadre nazionali femminili italiane, è uno degli artefici dei successi dello sci italiano di vertice perlomeno negli ultimi quindici anni, avendo seguito come allenatore praticamente tutti gli azzurri al vertice nelle gare di Coppa del Mondo. Rulfi ha accompagnato nella loro crescita tecnica e agonistica gli specialisti italiani delle discipline veloci come Christof Innerhofer, Peter Fill e Dominik Paris. Poi ha lavorato con la squadra nazionale femminile con l’incarico di allenatore responsabile del gruppo delle Polivalenti di Coppa del Mondo, che comprendeva Sofia Goggia, Nadia Fanchini, Elena Curtoni, Federica Brignone e la cuneese Marta Bassino. Quel gruppo esiste ancora, anche se Fanchini e Curtoni hanno lasciato l’attività agonistica e la nuova denominazione ufficiale è Coppa del Mondo-Elite. Nel frattempo Rulfi è diventato direttore tecnico di tutte le squadre femminili e, dopo le medaglie olimpiche di Goggia e Brignone nel 2018, ha portato la campionessa valdostana alla conquista della Coppa del Mondo generale e Marta Bassino alla sua prima affermazione nel Circo Bianco. Stefano Dalmasso ha un’esperienza più che trentennale nella preparazione degli sci da Coppa del Mondo, avendo iniziato con la squadra nazionale italiana femminile. Tra le atlete e gli atleti a cui ha preparato gli attrezzi vi sono Denise Karbon, la spagnola Carolina Ruiz Castillo, la campionessa olimpica elvetica Dominique Gisin, gli slalomisti francesi Jean Baptiste Grange e Clement Noel. Il progetto e il premio Allenatori hanno l’obiettivo di mantenere alto l’interesse sul tema della montagna e sulle molteplici potenzialità del suo territorio, con la volontà di valorizzarne le eccellenze. Il premio speciale intitolato a Valerio Arri, medaglia olimpica per l’Italia alle olimpiadi di Anversa del 1920, è stato assegnato quest’anno a Gianni Poncet, direttore della Scuola Nazionale Sci di Sestriere, presidente dell’AMSAO e in passato competition manager delle Olimpiadi Invernali Torino 2006 per lo sci alpino. Gli Allenatori - Premio Montagnedoc è un evento realizzato in collaborazione con il Consiglio Regionale del Piemonte, l’Uncem, l’Arpiet, la Camera di commercio di Torino, la FISI, il Collegio Maestri di Sci del Piemonte, l’AMSAO, l’Università di Torino (Unito e SUISM), l’Atl Turismo Torino e provincia e lo Sci Club GIS-Giornalisti Sciatori Italiani, che, come detto, ogni anno indica i nomi dei vincitori del premio. Sabato 29 agosto la consegna dei riconoscimenti è stata preceduta da un convegno che ha affrontato in diversi tavoli di lavoro il rapporto tra scuola e sport, toccando temi quali la didattica in presenza e il distanziamento sociale, i progetti educativi che costruiscono sinergie tra mondo scolastico e sport, l’orientamento e la valorizzazione delle attitudini, le strategie e i modelli di riferimento per la motivazione degli studenti. Oltre a personalità del mondo politico, al convegno erano presenti il Vice-Presidente della FISI Pietro Marocco, il Consigliere segretario del Comitato Alpi Occidentali Lorenzo Vettore e il Presidente del Comitato provinciale torinese Diego Chiavegato. Era presente ed è intervenuto nel dibattito anche Ivo Ferriani, grugliaschese, presidente dell'IBSF (la Federazione Internazionale Bon e Skeleton) e membro dell'esecutivo del CIO.

Nelle foto: la cerimonia di consegna del Premio Allenatori e del Premio Skimen

Leggi tutto: A SESTRIERE GIANLUCA...Leggi tutto: A SESTRIERE GIANLUCA...Leggi tutto: A SESTRIERE GIANLUCA...Leggi tutto: A SESTRIERE GIANLUCA...Leggi tutto: A SESTRIERE GIANLUCA...Leggi tutto: A SESTRIERE GIANLUCA...Leggi tutto: A SESTRIERE GIANLUCA...

Sabato 29 agosto a Sestriere alla cerimonia ufficiale di consegna del Premio Allenatori 2020 organizzato dal Gruppo Montagnedoc sarà presente il Consigliere segretario del Comitato FISI Alpi Occidentali, Lorenzo Vettore. L’appuntamento è fissato per le 9,30 in via Louset, nella ex sede dell’ufficio del turismo. Il progetto e il premio Allenatori hanno l’obiettivo di mantenere alto l’interesse sul tema della montagna e sulle molteplici potenzialità del suo territorio, con la volontà di valorizzarne le eccellenze. Il premio speciale intitolato a Valerio Arri, medaglia olimpica per l’Italia alle olimpiadi di Anversa del 1920, sarà invece assegnato ad un personaggio che si è particolarmente distinto in vari campi come accaduto in passato a Franco Arese, Eugenio De Paoli e Domenico Quirico. Il gruppo Montagnedoc si è ricostituito con l’obiettivo di promuovere la comunicazione sui temi della montagna, dello sport, del turismo e della cultura, istituendo parallelamente un riconoscimento annuale al miglior allenatore e al miglior skiman piemontese tra quelli impegnati in Coppa Europa e in Coppa del Mondo. Gli Allenatori - Premio Montagnedoc è un evento realizzato in collaborazione con il Consiglio Regionale del Piemonte, l’Uncem, l’Arpiet, la Camera di commercio di Torino, la FISI, il Collegio Maestri di Sci del Piemonte, l’AMSAO, l’Università di Torino (Unito e SUISM), l’Atl Turismo Torino e provincia e lo Sci Club GIS-Giornalisti Sciatori Italiani, che ogni anno indica i nomi dei vincitori del premio. Il programma di sabato 29 agosto prevede un convegno che, a partire dalle 10, affronterà in diversi tavoli di lavoro, il rapporto tra scuola e sport, toccando temi quali la didattica in presenza e il distanziamento sociale, i progetti educativi che costruiscono sinergie tra mondo scolastico e sport, l’orientamento e la valorizzazione delle attitudini, le strategie e i modelli di riferimento per la motivazione degli studenti. Si parlerà anche delle scuole sportive di eccellenza montane in grado di conciliare le esigenze atletiche e scolastiche degli allievi, dell’ampliamento dell’offerta didattica e formativa, dell’articolazione dei moduli scolastici, dei tempi di allenamento in pista e a secco, dei recuperi, del tutoring e della didattica a distanza. Il tema delle scuole di montagna sarà affrontato analizzando i percorsi pratici educativi per l’acquisizione di competenze operative legate al lavoro, al mantenimento ambientale e alla manifattura locale, al recupero di tradizioni e cultura del lavoro in montagna, per lo sviluppo e il contrasto dell'abbandono territoriale. Sul tema del rapporto tra sport e disabilità si valuteranno esempi positivi di impegno per l’inclusione dai disabili nelle attività motorie, di formazione specifica per maestri di sci, tecnici e accompagnatori, di adeguamento delle infrastrutture, promozione e apertura al pubblico delle manifestazioni sportive, sostegno e promozione del volontariato a supporto dei disabili. Seguirà l’assemblea plenaria, con le relazioni dei gruppi di lavoro e il dibattito, seguito, intorno alle 13, dalla cerimonia di consegna del Premio Montagnedoc e del Premio Arri.

Leggi tutto: SABATO 29 AGOSTO A...

Sottocategorie

{article Sponsor}{text}{/article}

GRANDE INIZIO DI STAGIONE

LO SCI D'ERBA

Sci alpino news

Entusiasmante sci di fondo!

News dal fondo

Sci alpinismo, soddisfazioni estreme!

L'avventura dello Sci alpinismo

Nuovi successi nel Biathlon

Successi nel Biathlon

Notizie dallo Snowboard

Snowboard vincente

News

AL VENTENNE NORVEGESE LUCAS BRAATHEN IL GIGANTE DI SÖLDEN. DE ALIPRANDINI BUON...

on 18 Ottobre 2020
AL VENTENNE NORVEGESE LUCAS BRAATHEN IL GIGANTE DI SÖLDEN. DE ALIPRANDINI BUON DECIMO, BORSOTTI TREDICESIMO IN GRANDE RIMONTA

Anche nella Coppa del Mondo maschile il Gigante di Sölden ha segnato un cambio generazionale. Dopo la consacrazione definitiva della ventiquattrenne cuneese Marta Bassino come una delle atlete che lottano costantemente per la vittoria, in campo maschile il Circo Bianco si è inchinato alla “nouvelle vague” norvegese. I “vichinghi”, ma anche gli svizzeri, hanno confermato di aver cresciuto al meglio un agguerrito gruppo di ventenni (o poco più) che promettono...

NEL PRIMO GIGANTE DI COPPA DEL MONDO A SÖLDEN DOPPIETTA BASSINO-BRIGNONE. PER...

on 17 Ottobre 2020
NEL PRIMO GIGANTE DI COPPA DEL MONDO A SÖLDEN DOPPIETTA BASSINO-BRIGNONE. PER MARTA LA SECONDA VITTORIA NEL CIRCO BIANCO

La stagione 2020-2021 della Coppa del Mondo femminile è cominciata nella “bolla” anti-Covid 19, ma è cominciata nel migliore dei mondi per l’Italia e per il Piemonte, con la splendida doppietta sul ghiacciaio del Rettenbach, a Sölden. La cuneese Marta Bassino (Centro Sportivo Esercito) e la valdostana Federica Brignone (Carabinieri) hanno messo tutte sull’attenti, segnando un solco enorme nei confronti della terza classificata, una Petra Vlhova (Ski Team Vlha), attardata...

DUE GIOVANI CRESCIUTI NEL COMITATO FISI AOC ARRUOLATI DALLE FIAMME ORO: SONO...

on 13 Ottobre 2020
DUE GIOVANI CRESCIUTI NEL COMITATO FISI AOC ARRUOLATI DALLE FIAMME ORO: SONO MARCO ABBRUZZESE E MARCO BARALE

Il Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno ha decretato l’approvazione delle graduatorie di merito del concorso pubblico per l’assunzione di venti atleti da assegnare ai gruppi sportivi “Polizia di Stato – Fiamme Oro”, dando una doppia soddisfazione per il Comitato FISI Alpi Occidentali per l’arruolamento di due giovani atleti cresciuti all’interno delle squadre del comitato: Marco Abbruzzese (sci alpino) e Marco Barale (biathlon). Marco Abbruzzese è nato a Genova...

MATTEO GIORDAN FA IL PUNTO DELLA SITUAZIONE SULLA PREPARAZIONE DELLA SQUADRA DEL...

on 05 Ottobre 2020
MATTEO GIORDAN FA IL PUNTO DELLA SITUAZIONE SULLA PREPARAZIONE DELLA SQUADRA DEL COMITATO AOC

Prosegue la preparazione della squadra di sci di fondo del Comitato FISI AOC, che si sta svolgendo in due gruppi separati, uno cuneese e l’altro torinese, per ridurre al minimo i rischi legati all’emergenza covid-19, mettendo giustamente al primo posto la salute degli atleti. La scorsa settimana si è svolto un doppio appuntamento per i giovani fondisti piemontesi. Il 30 settembre otto fondisti cuneesi si sono allenati a Roaschia, sotto...

A FRABOSA SOTTANA LA CASTAGNA D’ORO AL PRESIDENTE DEL CONI, GIOVANNI MALAGÒ,...

on 04 Ottobre 2020
A FRABOSA SOTTANA LA CASTAGNA D’ORO AL PRESIDENTE DEL CONI, GIOVANNI MALAGÒ, A MARTA BASSINO, MICHELA MOIOLI, DAVIDE CASSANI E MARCELLO LIPPI

Marcello Lippi, Giovanni Malagò, Davide Cassani e le campionesse azzurre dello snowboard e dello sci alpino Michela Moioli e Marta Bassino: erano come sempre veri Vip dello sport gli ospiti del 32° Galà della Castagna d'oro di Frabosa Sottana di sabato 3 e domenica 4 ottobre, un evento che ha scelto di esserci a ogni costo, rispettando le norme di prevenzione contro il Covid-19 e i principi del distanziamento sociale....

GRAN LAVORO ALLO STELVIO PER LE NUOVE LEVE E I VETERANI DEL...

on 01 Ottobre 2020
GRAN LAVORO ALLO STELVIO PER LE NUOVE LEVE E I VETERANI DEL COMITATO AOC. BINI, RIGAMONTI, ABBRUZZESE E BANCHI IMPEGNATI NEL RADUNO DEL GRUPPO OSSERVATI DELLA NAZIONALE

Erano quattro gli atleti del gruppo Osservati delle squadre nazionali di sci alpino che il Direttore tecnico giovanile Massimo Carca ha convocato per il raduno che si è concluso sul ghiacciaio dello Stelvio mercoledì 30 settembre. L’allenamento è stato organizzato in collaborazione con i Comitati regionali della FISI. Per le Alpi Occidentali erano presenti Martina Banchi (Golden Team Ceccarelli), Lorenzo Thomas Bini (Ski Team Cesana), Marco Abbruzzese (Fiamme Oro Moena)...

EDOARDO SARACCO È UFFICIALMENTE UN ATLETA DEL CENTRO SPORTIVO CARABINIERI

on 01 Ottobre 2020
EDOARDO SARACCO È UFFICIALMENTE UN ATLETA DEL CENTRO SPORTIVO CARABINIERI

Da lunedì 28 settembre Edoardo Saracco, atleta classe 2003 dell’Equipe Limone, del Comitato FISI Alpi Occidentali e del gruppo Osservati della Nazionale di sci alpino, è ufficialmente arruolato nell’Arma dei Carabinieri. Edoardo, reduce da una stagione culminata nella medaglia di bronzo nello Slalom degli Youth Olympic Games di Losanna, gareggerà d’ora in poi per il Centro Sportivo Carabinieri di Selva Gardena. Al termine della sua prima stagione nella categoria Aspiranti...

A SCHARNITZ ANNA MARIA FORNO E RICCARDO BASSI SI CONFRONTANO CON FRANCESI,...

on 08 Settembre 2020
A SCHARNITZ ANNA MARIA FORNO E RICCARDO BASSI SI CONFRONTANO CON FRANCESI, TEDESCHI E AUSTRIACI

Tempo di allenamenti estivi anche per due giovani atleti che rappresentano il Comitato FISI Alpi Occidentali nelle discipline dello snowboard freestyle e del freeski. A Scharnitz, in Austria, Gianluca Arnaud e Danilo Carpaneto, allenatori rispettivamente del Racing Team Vialattea e della Snow Academy Prato Nevoso e responsabili delle due discipline per il Comitato AOC, hanno accompagnato Riccardo Basso della Snow Academy Prato Nevoso e Anna Maria Forno del Racing Team...

A PRAGELATO UN CORSO DI AVVIAMENTO AL BIATHLON

on 08 Settembre 2020
A PRAGELATO UN CORSO DI AVVIAMENTO AL BIATHLON

Novità in vista per la stagione invernale 2020-2021 a Pragelato. È partito il progetto di un corso di avviamento al biathlon, con la direzione agonistica e tecnica curata da Gino Peyrot e dai tecnici federali Elisa Treves e Davide Bocchetto. Sabato 5 e domenica 6 settembre si sono tenuti due stage per programmare la stagione invernale con gli atleti interessati all’iniziativa e con i loro genitori. Il corso, organizzato dallo...

ALBERTO BLEYNAT IN ALLENAMENTO A SANSICARIO CON LA NAZIONALE DI SCI D’ERBA

on 08 Settembre 2020
ALBERTO BLEYNAT IN ALLENAMENTO A SANSICARIO CON LA NAZIONALE DI SCI D’ERBA

Nello scorso fine settimana dieci atleti della Nazionale di sci d’erba hanno partecipato al terzo raduno del 2020 a Sansicario di Cesana, provando sulle qualificate piste valsusine percorsi di Slalom, Gigante e Super-G. La compagine azzurra, di cui fa parte Alberto Bleynat, atleta classe 1997 dello Sci Club Sestriere, si è allenata venerdì 4 in Gigante, sabato 5 in Super-G e domenica5 in Slalom. A dirigere gli azzurri c’erano gli...

A SESTRIERE GIANLUCA RULFI RICEVE IL PREMIO ALLENATORI 2020. A STEFANO DALMASSO...

on 29 Agosto 2020
A SESTRIERE GIANLUCA RULFI RICEVE IL PREMIO ALLENATORI 2020. A STEFANO DALMASSO IL PREMIO SKIMEN, A GIANNI PONCET IL PREMIO VALERIO ARRI

Sono il frabosano Gianluca Rulfi e il limonese Stefano Dalmasso i vincitori dei premi per il miglior allenatore e il miglior skiman piemontese di Coppa del Mondo, indicati dallo Sci Club GIS-Giornalisti Italiani Sciatori per ricevere i riconoscimenti istituiti dal Gruppo Montagnedoc nel corso della cerimonia che si è tenuta sabato 29 agosto nella ex sede dell’ufficio del turismo di Sestriere. Gianluca Rulfi, attuale direttore tecnico e allenatore responsabile delle...

SABATO 29 AGOSTO A SESTRIERE LA CONSEGNA DEL PREMIO ALLENATORI 2020 PROMOSSO...

on 24 Agosto 2020
SABATO 29 AGOSTO A SESTRIERE LA CONSEGNA DEL PREMIO ALLENATORI 2020 PROMOSSO DAL GRUPPO MONTAGNEDOC

Sabato 29 agosto a Sestriere alla cerimonia ufficiale di consegna del Premio Allenatori 2020 organizzato dal Gruppo Montagnedoc sarà presente il Consigliere segretario del Comitato FISI Alpi Occidentali, Lorenzo Vettore. L’appuntamento è fissato per le 9,30 in via Louset, nella ex sede dell’ufficio del turismo. Il progetto e il premio Allenatori hanno l’obiettivo di mantenere alto l’interesse sul tema della montagna e sulle molteplici potenzialità del suo territorio, con la...

CORDOGLIO DEL COMITATO FISI ALPI OCCIDENTALI PER LA SCOMPARSA DI PIERO BOSTICCO

on 27 Luglio 2020
CORDOGLIO DEL COMITATO FISI ALPI OCCIDENTALI PER LA SCOMPARSA DI PIERO BOSTICCO

Il Presidente Pietro Blengini, l’intero Consiglio e lo staff del Comitato FISI Alpi Occidentali partecipano con commozione al lutto della famiglia Bosticco per la perdita di Piero, uno degli artefici del successo sportivo e turistico di Bardonecchia, deceduto all’età di 84 anni. Il rosario in suffragio verrà recitato martedì 28 luglio alle 18 nella chiesa parrocchiale di Melezet. I funerali avranno luogo mercoledì 29 luglio alle 14,30 sempre a Melezet....

AL TERMINE DELLE DUE SETTIMANE DI ALLENAMENTO CON LA NAZIONALE, TEST A...

on 22 Luglio 2020
AL TERMINE DELLE DUE SETTIMANE DI ALLENAMENTO CON LA NAZIONALE, TEST A ROVERETO PER LORENZO ROMANO

Sono settimane piuttosto impegnative per Lorenzo Romano. Il fondista del Centro Sportivo Carabinieri, nativo di Demonte, ha partecipato a un lungo raduno di due settimane con il gruppo “Milano Cortina 2026” della nazionale, guidato da Fulvio Scola e Renato Pasini, del quale fa parte. Dal 6 al 12 luglio il classe ’97 cuneese e i compagni di squadra Anna Comarella, Caterina Ganz, Francesca Franchi, Martina Bellini, Cristina Pittin, Stefan Zelger,...

TRE ATLETI E DUE ALLENATORI CUNEESI AL RADUNO DELLA NAZIONALE JUNIORES E...

on 22 Luglio 2020
TRE ATLETI E DUE ALLENATORI CUNEESI AL RADUNO DELLA NAZIONALE JUNIORES E GIOVANI A BIONAZ

Quarto raduno per la nazionale Juniores e Giovani di biathlon guidata da Mirco Romanin. Dopo aver svolto i primi tre sempre in Alto Adige, due volte ad Anterselva e in un’occasione in Val Martello, gli azzurrini si sono spostati questa volta nel Nord Ovest, in una trasferta certamente più comoda per i tanti piemontesi e valdostani del gruppo. Da lunedì 20 luglio fino al 31 luglio, i giovani azzurri sono...

« »

News

« »

AL VENTENNE NORVEGESE LUCAS BRAATHEN IL GIGANTE DI SÖLDEN. DE ALIPRANDINI BUON...

on 18 Ottobre 2020
AL VENTENNE NORVEGESE LUCAS BRAATHEN IL GIGANTE DI SÖLDEN. DE ALIPRANDINI BUON DECIMO, BORSOTTI TREDICESIMO IN GRANDE RIMONTA

Anche nella Coppa del Mondo maschile il Gigante di Sölden ha segnato un cambio generazionale. Dopo la consacrazione definitiva della ventiquattrenne cuneese Marta Bassino come una delle atlete che lottano costantemente per la vittoria, in campo maschile il Circo Bianco si è inchinato alla “nouvelle vague” norvegese. I “vichinghi”, ma anche gli svizzeri, hanno confermato di aver cresciuto al meglio un agguerrito gruppo di ventenni (o poco più) che promettono di “mandare in pensione” in tempi brevi i protagonisti del massimo circuito nell’era post Hirscher. Solo gli “inossidabili” Gino Caviezel e Alexis Pinturault hanno lottato fino all’ultimo per contrastare il ventenne norvegese con sangue brasiliano Lucas Braathen (Barerums Skiklub) e lo svizzero Marco Odermatt. Braathen si era già messo in evidenza nei Mondiali Juniores del 2019 in Val di Fassa di Fassa (con due medaglie) e nella scorsa stagione di Coppa del Mondo, con cinque piazzame...

NEL PRIMO GIGANTE DI COPPA DEL MONDO A SÖLDEN DOPPIETTA BASSINO-BRIGNONE. PER...

on 17 Ottobre 2020
NEL PRIMO GIGANTE DI COPPA DEL MONDO A SÖLDEN DOPPIETTA BASSINO-BRIGNONE. PER MARTA LA SECONDA VITTORIA NEL CIRCO BIANCO

La stagione 2020-2021 della Coppa del Mondo femminile è cominciata nella “bolla” anti-Covid 19, ma è cominciata nel migliore dei mondi per l’Italia e per il Piemonte, con la splendida doppietta sul ghiacciaio del Rettenbach, a Sölden. La cuneese Marta Bassino (Centro Sportivo Esercito) e la valdostana Federica Brignone (Carabinieri) hanno messo tutte sull’attenti, segnando un solco enorme nei confronti della terza classificata, una Petra Vlhova (Ski Team Vlha), attardata nella prima manche e autrice di una bella rimonta nella seconda. Quella odierna è la dodicesima doppietta nella storia dello sci alpino femminile italiano, la prima ottenuta a Sölden. Già nella prima manche l’azzurra di Borgo San Dalmazzo e la compagna di La Salle avevano dimostrato di avere una marcia in più rispetto a tutto il lotto delle avversarie fra le porte di uno dei Giganti più impegnativi del circuito femminile. Bassino prima e Brignone seconda: una graduatori...

DUE GIOVANI CRESCIUTI NEL COMITATO FISI AOC ARRUOLATI DALLE FIAMME ORO: SONO...

on 13 Ottobre 2020
DUE GIOVANI CRESCIUTI NEL COMITATO FISI AOC ARRUOLATI DALLE FIAMME ORO: SONO MARCO ABBRUZZESE E MARCO BARALE

Il Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno ha decretato l’approvazione delle graduatorie di merito del concorso pubblico per l’assunzione di venti atleti da assegnare ai gruppi sportivi “Polizia di Stato – Fiamme Oro”, dando una doppia soddisfazione per il Comitato FISI Alpi Occidentali per l’arruolamento di due giovani atleti cresciuti all’interno delle squadre del comitato: Marco Abbruzzese (sci alpino) e Marco Barale (biathlon). Marco Abbruzzese è nato a Genova il 10 agosto 2002, ma fino al 2019 è stato tesserato per il Mondolè Ski Team, formandosi quindi all’interno delle squadre del Comitato AOC. Già nella passata stagione il giovane ligure, ormai cuneese d’adozione, era stato tesserato, ma da aggregato, dalle Fiamme Oro. Sciatore polivalente, il neo poliziotto ha ottenuto risultati di rilievo in ambito nazionale praticamente in ogni formato di gara, vincendo anche due medaglie di bronzo ai Campionati Itali...

MATTEO GIORDAN FA IL PUNTO DELLA SITUAZIONE SULLA PREPARAZIONE DELLA SQUADRA DEL...

on 05 Ottobre 2020
MATTEO GIORDAN FA IL PUNTO DELLA SITUAZIONE SULLA PREPARAZIONE DELLA SQUADRA DEL COMITATO AOC

Prosegue la preparazione della squadra di sci di fondo del Comitato FISI AOC, che si sta svolgendo in due gruppi separati, uno cuneese e l’altro torinese, per ridurre al minimo i rischi legati all’emergenza covid-19, mettendo giustamente al primo posto la salute degli atleti. La scorsa settimana si è svolto un doppio appuntamento per i giovani fondisti piemontesi. Il 30 settembre otto fondisti cuneesi si sono allenati a Roaschia, sotto lo sguardo attendo dei tecnici Andrea Gola e Matteo Giordan. Assenti Giorgia Salvagno (Valle Pesio) ed Elisa Gallo (Entracque), hanno partecipato alla giornata di allenamento soltanto atleti di sesso maschile: Martino Carollo (Entracque), Lorenzo Castoldi (Entracque), Andrea Gastaldi (Valle Pesio), Samuele Giraudo (Valle Stura), Davide Ghio (Entracque), Alberto Rigaudo (Entracque), Gabriele Rigaudo (Entracque) e Filippo Tranchero (Valle Pesio). I torinesi si sono invece incontrati a Pragelato il 4 ottobre...

A FRABOSA SOTTANA LA CASTAGNA D’ORO AL PRESIDENTE DEL CONI, GIOVANNI MALAGÒ,...

on 04 Ottobre 2020
A FRABOSA SOTTANA LA CASTAGNA D’ORO AL PRESIDENTE DEL CONI, GIOVANNI MALAGÒ, A MARTA BASSINO, MICHELA MOIOLI, DAVIDE CASSANI E MARCELLO LIPPI

Marcello Lippi, Giovanni Malagò, Davide Cassani e le campionesse azzurre dello snowboard e dello sci alpino Michela Moioli e Marta Bassino: erano come sempre veri Vip dello sport gli ospiti del 32° Galà della Castagna d'oro di Frabosa Sottana di sabato 3 e domenica 4 ottobre, un evento che ha scelto di esserci a ogni costo, rispettando le norme di prevenzione contro il Covid-19 e i principi del distanziamento sociale. Il Galà è l’evento che da sempre apre la stagione invernale in Valle Maudagna, stuzzicando la voglia di sci di coloro che frequentano Prato Nevoso, Artesina e Frabosa Soprana, in una parola il Mondolè Ski. I nomi non avrebbero neanche bisogno di presentazioni, ma come non ricordare i cinque scudetti e i Mondiali del 2006 vinti da Lippi come allenatore, le battaglie del presidente Malagò per difendere l’indipendenza dello sport italiano e del Coni dalla politica, l’esperienza di Davide Cassani come corridore professionista,...

GRAN LAVORO ALLO STELVIO PER LE NUOVE LEVE E I VETERANI DEL...

on 01 Ottobre 2020
GRAN LAVORO ALLO STELVIO PER LE NUOVE LEVE E I VETERANI DEL COMITATO AOC. BINI, RIGAMONTI, ABBRUZZESE E BANCHI IMPEGNATI NEL RADUNO DEL GRUPPO OSSERVATI DELLA NAZIONALE

Erano quattro gli atleti del gruppo Osservati delle squadre nazionali di sci alpino che il Direttore tecnico giovanile Massimo Carca ha convocato per il raduno che si è concluso sul ghiacciaio dello Stelvio mercoledì 30 settembre. L’allenamento è stato organizzato in collaborazione con i Comitati regionali della FISI. Per le Alpi Occidentali erano presenti Martina Banchi (Golden Team Ceccarelli), Lorenzo Thomas Bini (Ski Team Cesana), Marco Abbruzzese (Fiamme Oro Moena) e Leonardo Rigamonti Sansicario Cesana). Tra i tecnici che hanno affiancato Massimo Carca l’allenatore della squadra maschile del Comitato AOC, Marco Gullino, che commenta: “il lavoro è stato proficuo per tutti i nostri atleti, sia per gli Osservati che per quelli che hanno partecipato al raduno della squadra del Comitato, a cui erano presenti anche Davide Damanti e Carlo Cordone, rientrati in pista dopo gli infortuni che li avevano fermati nella scorsa stagione”. Oltre...

EDOARDO SARACCO È UFFICIALMENTE UN ATLETA DEL CENTRO SPORTIVO CARABINIERI

on 01 Ottobre 2020
EDOARDO SARACCO È UFFICIALMENTE UN ATLETA DEL CENTRO SPORTIVO CARABINIERI

Da lunedì 28 settembre Edoardo Saracco, atleta classe 2003 dell’Equipe Limone, del Comitato FISI Alpi Occidentali e del gruppo Osservati della Nazionale di sci alpino, è ufficialmente arruolato nell’Arma dei Carabinieri. Edoardo, reduce da una stagione culminata nella medaglia di bronzo nello Slalom degli Youth Olympic Games di Losanna, gareggerà d’ora in poi per il Centro Sportivo Carabinieri di Selva Gardena. Al termine della sua prima stagione nella categoria Aspiranti l’atleta limonese ha il miglior punteggio FIS tra gli sciatori alpini nati nel 2003: 44.65 punti in Slalom, 49.98 in Gigante. Nella lettera con cui ha comunicato ufficialmente all’Equipe Limone e al Comitato Alpi Occidentali l’arruolamento di Edoardo, il comandante del Centro Sportivo Carabinieri, maresciallo maggiore Davide Carrara, ha ringraziato la società limonese e il Comitato “per il lavoro svolto in tutti questi anni, sperando di poter continuare, in collaborazi...

A SCHARNITZ ANNA MARIA FORNO E RICCARDO BASSI SI CONFRONTANO CON FRANCESI,...

on 08 Settembre 2020
A SCHARNITZ ANNA MARIA FORNO E RICCARDO BASSI SI CONFRONTANO CON FRANCESI, TEDESCHI E AUSTRIACI

Tempo di allenamenti estivi anche per due giovani atleti che rappresentano il Comitato FISI Alpi Occidentali nelle discipline dello snowboard freestyle e del freeski. A Scharnitz, in Austria, Gianluca Arnaud e Danilo Carpaneto, allenatori rispettivamente del Racing Team Vialattea e della Snow Academy Prato Nevoso e responsabili delle due discipline per il Comitato AOC, hanno accompagnato Riccardo Basso della Snow Academy Prato Nevoso e Anna Maria Forno del Racing Team Vialattea. In tre giorni di allenamento sui landing bag i due atleti piemontesi, che praticano rispettivamente il freeski e lo snowboard frestyle, hanno avuto l’opportunità di vedere in azione e di confrontarsi con gli atleti delle nazionali giovanili francese, tedesca e austriaca, in una trasferta dall’alto valore tecnico. Nelle foto in allegato: Anna Maria Forno e Riccardo Basso durante gli allenamenti a Scharnitz

A PRAGELATO UN CORSO DI AVVIAMENTO AL BIATHLON

on 08 Settembre 2020
A PRAGELATO UN CORSO DI AVVIAMENTO AL BIATHLON

Novità in vista per la stagione invernale 2020-2021 a Pragelato. È partito il progetto di un corso di avviamento al biathlon, con la direzione agonistica e tecnica curata da Gino Peyrot e dai tecnici federali Elisa Treves e Davide Bocchetto. Sabato 5 e domenica 6 settembre si sono tenuti due stage per programmare la stagione invernale con gli atleti interessati all’iniziativa e con i loro genitori. Il corso, organizzato dallo Sci Nordico Pragelato insieme al nuovo gestore dell’impianto, Sergio Gola, si inserisce nella nuova programmazione dell’impianto olimpico per lo sci di fondo. Dopo il successo delle gare di Coppa Europa nel gennaio scorso, l’amministrazione comunale intende appoggiare e sostenere l’organizzazione di altre gare a livello nazionale e internazionale.

ALBERTO BLEYNAT IN ALLENAMENTO A SANSICARIO CON LA NAZIONALE DI SCI D’ERBA

on 08 Settembre 2020
ALBERTO BLEYNAT IN ALLENAMENTO A SANSICARIO CON LA NAZIONALE DI SCI D’ERBA

Nello scorso fine settimana dieci atleti della Nazionale di sci d’erba hanno partecipato al terzo raduno del 2020 a Sansicario di Cesana, provando sulle qualificate piste valsusine percorsi di Slalom, Gigante e Super-G. La compagine azzurra, di cui fa parte Alberto Bleynat, atleta classe 1997 dello Sci Club Sestriere, si è allenata venerdì 4 in Gigante, sabato 5 in Super-G e domenica5 in Slalom. A dirigere gli azzurri c’erano gli allenatori Roberto Parisi e Gualtiero Guenda. Nelle foto in allegato: gli atleti della Nazionale che si sono allenati a Sansicario il 4, 5 e 6 settembre e un’immagine di Alberto Bleynat

News Istituzionali

Gli Allenatori - Premio Montagnedoc 2020

on 15 Luglio 2020
Gli Allenatori - Premio Montagnedoc 2020

Sabato 29 agosto 2020 a Sestriere "Gli Allenatori 2020 - Premio Montagnedoc" - Allegata l'informativa:

EMERGENZA COVID 19 - CHIUSURA UFFICI E OPERATIVITA' IN SMART WORKING

on 01 Maggio 2020
EMERGENZA COVID 19  - CHIUSURA UFFICI E OPERATIVITA' IN SMART WORKING

A seguito dell'emanazione del nuovo DPCM del 26 aprile u.s., si comunica che la chiusura degli uffici federali e periferici è stata prorogata sino al 17 maggio p.v. La segreteria AOC è a disposizione, per ogni necessità, oltre che all'indirizzo e-mail: craoc@fisi.org anche al seguente riferimento telefonico: 338.3543633 (orario d'ufficio)

TR. ALPE CIMBRA - FOLGARIA 27-28 GENNAIO 2020

on 14 Gennaio 2020
TR. ALPE CIMBRA - FOLGARIA 27-28 GENNAIO 2020

Nella sezione SCI ALPINO - Graduatorie sono pubblicati i nominativi degli atleti convocati alla Selezione Nazionale TR. ALPE CIMBRA che avrà luogo a Folgaria il 27 -28 gennaio 2020

« »

News Istituzionali

« »

Gli Allenatori - Premio Montagnedoc 2020

15 Luglio 2020
Gli Allenatori - Premio Montagnedoc 2020

Sabato 29 agosto 2020 a Sestriere "Gli Allenatori 2020 - Premio Montagnedoc" - Allegata l'informativa:

EMERGENZA COVID 19 - CHIUSURA UFFICI E...

01 Maggio 2020
EMERGENZA COVID 19  - CHIUSURA UFFICI E OPERATIVITA' IN SMART WORKING

A seguito dell'emanazione del nuovo DPCM del 26 aprile u.s., si comunica che la chiusura degli uffici federali e periferici è stata prorogata sino al 17 maggio p.v. La segreteria AOC è a disposizione, per...

TR. ALPE CIMBRA - FOLGARIA 27-28 GENNAIO...

14 Gennaio 2020
TR. ALPE CIMBRA - FOLGARIA 27-28 GENNAIO 2020

Nella sezione SCI ALPINO - Graduatorie sono pubblicati i nominativi degli atleti convocati alla Selezione Nazionale TR. ALPE CIMBRA che avrà luogo a Folgaria il 27 -28 gennaio 2020

F.I.S.I. AOC - via Giordano Bruno, 191 (palazzina 4) - 10134 Torino - P.IVA: 05027640159
Tel. 011.3143890 - Fax 011.6193848 - Scrivi una email
Orario: lunedì/venerdì ore 10:00 - 15:00
BNL, Ag. 1, Torino - Cod. IBAN: IT 71 I 01005 01001 0000 0000 0240